1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Giugno 2020

 
 
 
 

ADA: Le musiche, l'anima

28 Giugno - ore 21.30
Piazza Broletto

RIMANDATA A DOMENICA 30 AGOSTO ALLE ORE 21.30 - CHIOSTRO DI SAN CRISTOFORO - PALAZZO DELLA PROVINCIA DI LODI, IN VIA FANFULLA N. 14

In caso di maltempo l'evento si terrà presso l'Aula Magna del Liceo Verri, in via San Francesco 11, che può ospitare il numero massimo di 50 persone.

_______________________________________________________________________________

Il racconto della vita e della poetica di Ada Negri, fatto da un poeta contemporaneo, inframmezzato dalle musiche di Respighi su testi della poetessa.

POETA, DAVIDE RONDONI
SOPRANO, PATRIZIA ZANARDI  
PIANOFORTE, ANGELA LAZZARONI

La poetessa Ada Negri (Lodi, 1870-Milano, 1945), di cui ricorre nel 2020 il 150° anniversario della nascita, è stata tra le più note artiste della prima metà del ’900.Inviata del Corriere della Sera, giornalista, autrice di romanzi, oltre che insegnante, ci ha lasciato molte raccolte di poesie, alcune delle quali musicate da autori del suo tempo, che la stimarono e ne seguirono l’evoluzione.Questa serata vuole farci conoscere qualche tratto dell’anima di Ada, con stralci della suaautobiografia e numerose poesie, intervallati dalle musiche del compositore Ottorino Respighi, che utilizzò alcuni suoi componimenti.Un cammino ideale nella vita della poetessa, che ebbe una vita infelice, seppur piena diriconoscimenti pubblici.

DAVIDE RONDONI

Poeta e scrittore, ha pubblicato numerosi volumi di poesia, tra i quali Il bar del tempo (Guanda 1999), Avrebbe amato chiunque (Guanda 2003), Compianto, vita (Marietti 2004), Apocalisse amore (Mondadori 2008), Le parole accese. Poesie per bambini e non (Rizzoli 2008), 3. Tommaso, Paolo, Michelangelo (Marietti 2009), Rimbambimenti (Raffaelli 2010), Si tira avanti solo con lo schianto (WhiteFly 2013), Cinque donne e un'onda (Ianieri 2015) La natura del bastardo (2016), con i quali ha vinto alcuni dei maggiori premi di poesia. È tradotto in vari paesi in volume e rivista. Collabora a programmi di poesia in radio e tv (Rai, tv2000, Rtv San Marino) e come editorialista per alcuni quotidiani. Ha fondato e dirige il" Centro di poesia contemporanea dell’Università di Bologna" e la rivista «clanDestino». Suoi recenti volumi di saggi sono: Non una vita soltanto (Marietti 2002), Il fuoco della poesia (Rizzoli 2008), Contro la letteratura (il Saggiatore 2011), Nell’arte vivendo. Prose e versi su arte e artisti, (Marietti 2012), L’amore non è giusto (CartaCanta 2013), I termini dell'amore, con F. D'Amato, (CartaCanta 2016). Dirige le collane di poesia per Marietti, CartaCanta e Subway (collana di poesia in ebook). È autore di teatro e di traduzioni (Baudelaire, Rimbaud, Péguy e altri). Ha partecipato a festival internazionali di poesia in molti paesi. Di narrativa ha pubblicato: I santi scemi (Guaraldi 2003), I bambini nascono come le poesie (Fabbri 2006), Hermann (Rizzoli 2010), Gesù, un racconto sempre nuovo (Piemme 2013), Se tu fossi qui (San Paolo 2015, Premio Andersen ragazzi over 15), E se brucia anche il cielo. Il romanzo di Francesco Baracca. L’amore la guerra (Frassinelli 2015). Oltre ad aver curato numerose antologie, tiene corsi di poesia presso alcune università e master di traduzione.

ANGELA LAZZARONI

Milanese, si è diplomata in pianoforte studiando con Luisella Minini alla Civica Scuola di Musica di Milano, ed in clavicembalo al Conservatorio “G.Verdi” sotto la guida di Mariolina Porrà.
Vincitrice in duo di concorsi internazionali e nazionali, ha tenuto numerosi concerti, sia come solista che in duo, trio e in varie formazioni cameristiche, suonando anche per enti importanti, come “Festival internazionale Mozart” di Rovereto, “La Società dei Concerti”, “Serate Musicali”, “Gioventù Musicale d’Italia”.
Ha collaborato come pianista accompagnatrice con importanti musicisti (Gulli, Jokanovic, Meloni,e altri) in varie masterclass e col Teatro alla Scala.
Si è perfezionata in pianoforte col pianista polacco Marian Mika, in clavicembalo con Ottavio Dantone, Nicola Reniero ed Emilia Fadini.
Come clavicembalista ha collaborato con molte orchestre (Archi della Scala, Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, Pomeriggi Musicali, Nuova Cameristica, Orchestra Verdi, Milano Classica ecc.), anche come solista.
Ha registrato per la rivista Amadeus e per l’etichetta Urania Records un cd a 4 mani con Chiara Nicora, suonando clavicembalo, fortepiano e pianoforte. Altre registrazioni: La Bottega Discantica, Ricordi, Rai radio 3, in orchestra.
Dirige la scuola di musica Accademia Ambrosiana di Milano, dove insegna pianoforte, ed è piano accompanist nella classe di canto del soprano Patrizia Zanardi all’università americana IES abroad.
Tiene regolarmente incontri musicali al carcere San Vittore di Milano.

PATRIZIA ZANARDI

Soprano versatile e persona poliedrica, interpreta ruoli principali per importanti Festival nazionali e internazionali e in Teatri quali Teatro Massimo di Palermo, Teatro Regio di Parma, G. Verdi di Trieste, Romolo Valli di Reggio Emilia, Donizetti di Bergamo, Ponchielli di Cremona, Grande di Brescia, Festival della Valle d’Itria a Martina Franca, Taormina
Arte Festival, Köln Arena, Teatro Cervantes Malaga, Concertgebouw di Amsterdam, Teatro La Monnaie Bruxelles, New York City Opera, Minnesota Opera, Auditório Ibirapuera São Paulo do Brasil, Seoul Arts Center Opera House, NHK Hall di Tokyo tra altri.
I ruoli del grande repertorio la vedono protagonista come Violetta (Traviata), Gilda (Rigoletto), Luisa (Luisa Miller), Lucia (Lucia di Lammermoor), Mimì (La Boheme), Liù (Turandot), Manon (Manon – Massenet), Micaela (Carmen), Pamina (Die Zauberflöte), Adina (L’Elisir d’Amore), Norina (Don Pasquale) tra molti altri. 
Artista sensibile e raffinata affianca ai ruoli del grande repertorio operistico un’intensa attività sinfonicoconcertistica, con numerose esperienze in ambito liederistico e contemporaneo. Ha più volte collaborato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI di Torino, con la quale è stata protagonista di prime esecuzioni mondiali, alcune delle quali in diretta radiofonica.
L’amore per la musica settecentesca la spinge ad essere anche interprete ideale in molte opere di Cimarosa, Pergolesi, Scarlatti, Nicolini, Händel, Mozart, Caldara, Hasse e Salieri. Al suo attivo ha compact disc di Cantate da camera di J.A.Hasse, Tonadillas di Granados, Juvenalia di Jean Francaix. Live Il Trionfo dell’Onestà di A. Scarlatti, L’Impresario In Angustie di Cimarosa , Saffo in Leucade di Morlacchi, La Clemenza di Tito di Caldara, L’Amor Mugnaio di Nicolini.
Dopo aver studiato danza classica, violino e pianoforte, si dedica al canto lirico, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino.
Successivamente consegue i diplomi di secondo livello in Canto (repertorio verdiano) e in Musica Vocale da Camera presso il Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, entrambi cum laude.

 
 
 

 
 

Info e contatti

Ufficio Culltura - Piazza Mercato, 5 - Lodi
telefono: 0371.409410 - email: cultura@comune.lodi.it