1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Trasformazione del diritto di superficie in proprietà

Nell'ambito delle procedure di trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà a norma dell'art.31 comma 45 e seguenti della Legge 448/1998 e smi, con delibera di Consiglio Comunale n.73 del 17.12.2013 e con delibera di Consiglio Comunale n.62 del 29.05.2014 a modifica ed integrazione della precedente in conseguenza delle nuove disposizioni legislative contenute nella Legge 27 dicembre 2013, n.147, è stato definito il corrispettivo per l'area compresa nel PEEP San Fereolo e già assegnata alla Coop. La Vincente con atto n.13948/33857 del 7 luglio 1976.

Il corrispettivo è stato calcolato per ognuno dei 4 edifici che compongono il complesso insistente sull'area in questione, ora in via Leonardo da Vinci, ma che sono catastalmente autonomi.

Pertanto ad ogni proprietario di unità immobiliari comprese in ogni singolo edificio, sarà inviata una proposta da parte del Comune, contenente il corrispettivo e le modalità per la trasformazione, proposta che i proprietari possono accettare o meno.

E' prevista anche la possibilità in cambio del corrispettivo maggiorato del 20% di attuare la trasformazione in assenza del vincolo quinquennale di inalienabilità e di locazione concordata.

In caso di accettazione il proprietario stipulerà una nuova convenzione con il Comune, che sostituirà quella originaria, per la cessione dell'area in piena proprietà per la quota millesimale corrispondente.

Nel caso contrario resterà in vigore la vecchia convenzione di durata pari ad anni 90 e quindi con scadenza nel 2066 con possibilità di rinnovo consensuale da effettuarsi secondo le allora vigenti modalità di legge, in assenza del quale il diritto di superficie si estinguerà e l'immobile diventerà di proprietà del Comune di Lodi senza obbligo di pagamento alcuno.

La proposta formale di trasformazione del diritto di superficie è a tempo indeterminato. Nei cinque anni successivi alla proposta i corrispettivi verranno adeguati annualmente secondo gli indici di rivalutazione ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai ed impiegati, dopo di che il corrispettivo verrà aggiornato previa verifica di congruità dei parametri utilizzati ai fini delle determinazione del valore dell'area e comunicato nuovamente.

Il meccanismo di aggiornamento sarà riproposto ogni cinque anni.
 


Nuove aree PEEP BASSIANA, CALCA e SECONDINA