1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Chiarimenti in merito allo stato di salute delle alberature di recente piantumazione

In riferimento alle notizie apparse sulla stampa locale sullo stato di salute di alcune alberature cittadine di recente piantumazione, l’assessore all’Ambiente Alberto Tarchini fornisce i chiarimenti che vengono di seguito riportati.

“Le iniziative di piantumazione intraprese dall’Amministrazione comunale nel corso degli ultimi anni sono state contraddistinte da un elevato tasso di attecchimento, ottenuto grazie al monitoraggio costante e alla corretta programmazione delle bagnature nel periodo estivo. E’ questo il caso dei 170 esemplari messi dimora in via del Chiosino e in via Bocconi, in occasione della Giornata nazionale degli alberi, nelle annualità 2018 e 2019, del nuovo esteso impianto del Parco della Spina Verde e delle 250 piantumazioni inserite tra le vie e i parchi della città con l’'operazione filari'. 
Ben diversa la situazione delle alberature, mostrate dalla recente cronaca giornalistica in evidente stato di sofferenza, le quali non sono state piantumate dall’Amministrazione comunale, ma nell’ambito di una convenzione urbanistica legata alla realizzazione del nuovo punto vendita Coop di viale Pavia, che stabilisce quanto segue: 

‘In attuazione al P.I.I. la parte proponente si impegna alla messa a dimora all’interno dell’ambito di intervento o in alternativa in altre aree di proprietà del Comune, a discrezione dello stesso, del numero di essenze rispetto alla piantumazione realizzabile all’interno dell’area, nella quantità prevista di 2 alberi per 100 mq. e di 4 arbusti per 100 mq. Per le piantumazioni dovrà essere depositata garanzia per l’attecchimento da svincolare, previa verifica, dopo 2 anni dalla messa a dimora (etc.)’.

In altre parole l’operazione prevede il posizionamento di un certo numero di alberature, 457 in tutto, e individua un periodo di 2 anni entro il quale l’operatore stesso deve garantire la cura degli esemplari per il loro corretto attecchimento. 
Nella primavera 2020 sono state messe a dimora 200 piante, molte delle quali sono deperite durante l’estate, nonostante i numerosi solleciti rivolti dai nostri Uffici ai soggetti responsabili della manutenzione. Fortunatamente è seguita la sostituzione degli alberi morti, tuttavia, nell’attuale stagione estiva, la gestione non sembra migliorata, come rilevato anche dal vostro giornale, in particolare quella delle piantumazioni effettuate in viale Piacenza, via Cavallotti, via delle Caselle e via Bay. 
L’Amministrazione si impegna quindi a riprendere il lungo - e auspichiamo più produttivo - lavoro di carteggio e scambio di interlocuzioni con l’operatore privato per ottenere quanto pattuito”. 
(15.7.2021)