1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

La nuova ordinanza del Ministero della Salute colloca la Lombardia in zona gialla

Queste le principali misure che entreranno in vigore da lunedì 26 aprile:
- Consentiti gli spostamenti dalle 5 alle 22 all’interno del territorio regionale e tra Regioni o Province autonome che si trovano in zone gialle o bianche. Chi è munito di pass, può spostarsi da una Regione all'altra anche se si tratta di zone rosse o arancioni.
- Dalle 5 alle 22, riaprono tutte le attività di ristorazione con servizio all’aperto, per un massimo di 4 persone al tavolo.
- Consentite tutte le attività commerciali al dettaglio. Restano chiusi gli esercizi commerciali, nelle giornate festive e prefestive, nei centri commerciali, a eccezione di specifiche categorie merceologiche. 
- Tornano in presenza le scuole secondarie di secondo grado, con presenza minima garantita al 70%. Per le Università è previsto lo svolgimento delle attività accademiche prioritariamente in presenza. 
- Aperti cinema e teatri, con posti a sedere preassegnati e contingentati. Riaprono al pubblico anche i musei e sale per esposizioni, sempre con ingressi contingentati, solo con prenotazione sabato e nei giorni festivi.
- Consentito praticare sport all’aperto, compresi gli sport di squadra e da contatto.

Prossime  aperture dal 15 maggio in zona gialla:
dal 15 maggio le piscine all'aperto;
dal 1° giugno aperti bar e ristoranti anche con consumo al tavolo, al chiuso, fino alle 18.
dal 1° giugno le palestre;
dal 1° giugno consentita la presenza di pubblico agli eventi e alle competizioni di livello agonistico per gli sport individuali e di squadra;
dal 15 giugno le fiere;
dal 1° luglio convegni, congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento.

In allegato il testo integrale dei provvedimenti.