1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Riqualificazione Ex ATM: presentazione del progetto preliminare per la realizzazione di un nuovo parcheggio e di un’area verde

La Giunta comunale si appresta ad approvare il progetto preliminare per la trasformazione di un’area attualmente inutilizzata di ampiezza pari a circa 2.700 mq, sita all’interno del complesso dell’Ex ATM, tra le vie Lodi Vecchio e Calipari. L’intervento consentirà di recuperare il sito e di adibirlo a servizi, destinati al quartiere, in particolare un nuovo parcheggio e un’area verde attrezzata, come previsto dal Piano di Governo del Territorio.
Il costo dell’operazione di recupero e rifunzionalizzazione di questo spazio ammonta a 450.000 euro, finanziati nell’ambito del Piano Lombardia che ha destinato 4,5milioni di euro al Comune di Lodi per la realizzazione di nuove infrastrutture stradali e la manutenzione e messa in sicurezza di quelle esistenti.

Lo studio di fattibilità tecnico-economica, elaborato dall’architetto Donà di Como, prevede la ripartizione del lotto in due spazi, parcheggio e area verde, equivalenti per dimensioni, aperti, in quanto la recinzione che ne delimita attualmente il perimetro verrà rimossa, e collegati tra loro mediante una rampa pedonale, fruibile anche per gli utenti diversamente abili, che colmerà la differenza tra il piano stradale e quello dell’area di sosta posizionata a una quota inferiore.

“Il quartiere Fanfani attende da anni questo intervento di riqualificazione che può finalmente avvenire grazie alle risorse di cui il Piano Lombardia ci ha dotato per valorizzare adeguatamente la vocazione a servizi stabilita dal Pgt per l’area - dichiara il Sindaco Sara Casanova -. Residenti, commercianti e associazioni potranno finalmente godere di spazi adeguati per vivere il quartiere con più agio, per incontrarsi e organizzare iniziative, dando voce allo spirito energico e laborioso che caratterizza questa popolosa zona della città. L’intento della progettazione è molto chiaro: sottrarre un’area dismessa alle condizioni di abbandono in cui versa, rivitalizzarla e trasformarla nel cuore pulsante delle Fanfani”.
L’ingresso e l’uscita del nuovo parcheggio avverranno da via Calipari, mediante l’istituzione di un doppio senso di marcia per un breve tratto. 

“Questa soluzione - spiegano gli assessori ai Lavori pubblici Claudia Rizzi e alla Mobilità Alberto Tarchini - è stata ritenuta la più idonea per garantire manovre sicure di svolta e immissione. L’area di sosta avrà una capienza di 40 posti auto, fruibili liberamente e dislocati a pettine. La piantumazione di nuove alberature lungo il fronte di via Lodi Vecchio e tra gli stalli aumenterà la gradevolezza del contesto e assicurerà un’opportuna ombreggiatura, mentre un filare composto da una trentina di nuove essenze contribuirà a delimitare il confine con gli edifici adiacenti. L’area sarà inoltre adeguatamente attrezzata per accogliere eventi e manifestazioni di quartiere e trasformarsi in un luogo di aggregazione per giovani e famiglie. L’accesso al parco avverrà da via Lodi Vecchio, attraverso due vialetti realizzati in lastre di pietra e affiancati da filari che condurranno gli utenti nei corrispondenti spazi di ritrovo all’aperto, pavimentati e attrezzati con sedute riparate dalle chiome di svariate essenze arboree. La restante superficie sarà destinata a prato”.

L’illuminazione sarà garantita da un nuovo impianto studiato con l’impiego di pali a doppio sbraccio per il parcheggio e un mix di lampioncini e punti luce a terra per l’area verde. 
Il progetto prevede infine l’integrazione della casa dell’acqua nel nuovo contesto e la schermatura della cabina del gas lungo via Lodi Vecchio, con l’inserimento di elementi arbustivi e scultorei. 

Lodi, 23 aprile 2021