1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Festival Da Donna a Donna: a lezione dall'artista Federica Galli

 
logo donna

 
UN PALCOSCENICO PER LA CREATIVITÀ FEMMINILE
Scrittrici, giornaliste e interpreti del talento femminile
in primo piano a Lodi dal 18 al 27 settembre


L'ARTE RAFFINATA DELL'INCISIONE: A LEZIONE DA FEDERICA GALLI

Una maestra sopraffina della difficile arte dell'incisione, che salirà in cattedra per tenere una vera e propria lezione. Sarà questo il primo appuntamento in programma giovedì 25 settembre nell'ambito del Festival Internazionale della Letteratura e Creatività al Femminile Da Donna a Donna, in corso a Lodi dal 18 settembre e che si concluderà sabato 27 settembre.
Protagonista dell'evento (alle ore 11.00) sarà Federica Galli, che terrà il suo atteso intervento in un contesto quanto mai significativo: la Scuola d'Arte Bergognone di viale Pavia, fondata e diretta e Angelo Frosio e celebre per lo straordinario lavoro di educazione e formazione a favore di soggetti disabili (quelli che lo stesso Frosio chiama i "folli geniali"). Qui, presentata dall'architetto Silvana Garufi, della Sovrintendenza ai Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano, Federica Galli proporrà al pubblico un saggio della sua arte, della sua tecnica e del suo sapere.
Nata a Soresina (Cremona), studi a Milano all'Accademia di Belle Arti di Brera, Federica Galli ha approfondito la sua conoscenza della storia dell'arte trasferendosi in varie regioni d'Italia (Umbria, Toscana, Veneto).
Affascinata dalle incisioni di Durer, Brueghel e Rembrandt, ha abbandonato ben presto la tecnica pittorica per dedicarsi esclusivamente all'acquaforte.
Sono circa 250 le mostre personali allestite in Italia e all'estero, la più recente si è conclusa poche settimane fa nel Serrone della Villa Reale di Monza.
Innumerevoli le sue partecipazioni a mostre collettive. Alle sue opere sono stati dedicati numerosi libri, firmati dai più autorevoli critici italiani e stranieri.
I suoi temi preferiti sono i paesaggi, sia quelli naturali che quelli influenzati dalla presenza dell'uomo. Molte sue opere sono ispirate alla campagna lombarda in cui è nata, ma Federica Galli ha dedicato molte incisioni a Venezia e Milano, città che le sono particolarmente care e delle quali ha colto gli aspetti più romantici.
Un'altra presenza dominante delle sue opere sono gli alberi: alberi secolari, monumentali, che Federica Galli è andata a cercare in tutta Italia negli ultimi vent'anni e che sono diventati protagonisti della sua ricerca espressiva.
Quella offerta dal Festival Da Donna a Donna sarà quindi un'occasione davvero unica per ascoltare e vedere all'opera questa grande artista.


www.festivaldadonnaadonna.com
Ufficio Stampa - Echo arte e comunicazione
Alessandra Lonati 335 286856 / Francesca Monza 328 7452199 - ufficiostampa@echo.pv.it
Tel: 0382 301864 - Fax: 0382 533498 - www.echo.pv.it