1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Bilancio di Previsione 2015, presentati i principali indicatori

Con la relazione tecnica dell'assessore al bilancio Erika Bressani e quella politica del sindaco Simone Uggetti, è iniziato martedì 19 maggio in consiglio comunale l'esame del conto previsionale del Comune per il 2015, che proseguirà con il dibattito e la votazione nella seduta convocata per mercoledì 3 giugno.

Di seguito si riportano i principali elementi del preventivo.

Riepilogo entrate e spese

  • La quota di pareggio tra entrate e spese è calcolata a 62.182.000 euro
  • sul fronte entrate, le tributarie ammontano a 27.887.000 euro, le extratributarie a 14.790.000 euro, le entrate in conto capitale (alienazioni, contributi su bando etc.) 7.200.000 euro, i trasferimenti correnti a 4.945.000 euro, i prestiti a 1 milione
  • sul fronte spese, le correnti ammontano a 48.788.000 euro, quelle in conto capitale (investimenti) a 12.643.000 euro, quelle per rimborso di prestiti a 750.000 euro.

Patto di Stabilità

A regole vigenti, l'obiettivo di saldo assegnato al Comune di Lodi per il 2015 ammonta a 4.995.000 euro; in Conferenza Stato-Città sono stati definiti nuovi criteri, che dovranno essere recepiti in un apposito decreto, e che alleggeriscono il Patto, il cui obiettivo per Lodi scenderebbe a 2.235.000 euro, ma sino a che queste novità non diventeranno norma vigente il bilancio di previsione è stato costruito facendo riferimento alle regole del Patto attualmente in vigore.

Fondo di Solidarietà Comunale (ex Fondo Sperimentale di Riequilibrio)

La quota che il Comune di Lodi deve versare allo Stato per alimentare il Fondo di Solidarietà Comunale resta pressoché invariata rispetto al 2014, aumentando di 2.000 euro (per un importo di 4.222.000 euro, che lo Stato trattiene dall'Imu, prelevando il 38,23% del gettito comunale della tassa). Nel 2015, tuttavia, il Comune di Lodi non riceverà alcun contributo dal riparto del Fondo, mentre nel 2014 aveva ottenuto 395.000 euro; inoltre, nel 2015 il Comune di Lodi dovrà versare allo Stato un contributo aggiuntivo di 574.000 euro. Tra azzeramento del Fondo e contributo aggiuntivo, la riduzione delle risorse disponibili per il bilancio comunale rispetto al 2014 ammonta quindi a 969.000 euro, che sommati ai 4.222.000 euro trattenuti sull'Imu danno un saldo negativo nei rapporti Comune/Stato di 5.191.000 euro.

Investimenti in opere pubbliche

  • Ampliamento sottopasso via Dall'Oro/viale Pavia: 3.100.000 euro
  • Manutenzione strade: 1.300.000 euro
  • Completamento riqualificazione ex Istituto Fanciullezza: 1.000.000 euro
  • Manutenzione impianti sportivi: 850.000 euro (di cui 750.000 per adeguamento palazzetto dello sport "Eugenio Castellotti")
  • opere di urbanizzazione via Marchi (con nuova barriera antirumore): 620.000 euro
  • Manutenzione straordinaria immobili storici: 500.000 euro (di cui 430.000 per riqualificazione mura fredericiane di piazzale Zaninelli)
  • Manutenzione edifici scolastici: 430.000 euro (di cui 130.000 per il rifacimento della copertura delle elementari di San Gualtero)
  • Riqualificazione palazzina uffici ex Atm via Lodi Vecchio: 300.000 euro
  • Manutenzione straordinaria immobili comunali locali: 240.000 euro
  • Nuove tombe di famiglia presso il Cimitero Maggiore: 220.000 euro
  • Illuminazione pubblica: 200.000 euro
  • Riqualificazione parco Isola Carolina: 100.000 euro per le spese di progettazione (stanziati 2.100.000 euro sul 2016 per i lavori)
  • Manutenzione aree verdi: 100.000 euro


(20-05-2015)