1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Sopralluogo del Commissario al cantiere della nuova piscina

La nuova piscina coperta comunale in corso di realizzazione presso il Centro Sportivo Faustina sarà completata entro giugno e potrà aprire al pubblico per la stagione natatoria 2013-2014. Secondo quanto è stato spiegato dalla direzione lavori nel corso del sopralluogo effettuato questa mattina al cantiere dal Commissario Straordinario del Comune di Lodi, Vittorio Zappalorto, ultimati il tamponamento delle pareti laterali e l'installazione degli impianti tecnici, attualmente sono in svolgimento le opere di rifinitura, a partire dalla posa della pavimentazione del fondo della vasca e del bordo.
 
"La sensazione che ho ricavato dalla visita - spiega il dott. Zappalorto - è che i lavori stiano procedendo a buon ritmo, nel rispetto del cronoprogramma. La struttura, che inizia a prendere forma anche nei dettagli interni, mi è parsa molto bella ed accogliente ed i criteri costruttivi e le soluzioni tecnologiche adottate sembrano confermare la sua funzionalità a garantire un servizio all'altezza delle aspettative degli utenti. Si tratta di un intervento senz'altro importante, anche per le modalità innovative individuate a copertura di un investimento di importo così significativo, tramite il ricorso ad una procedura di project financing, che vede operatori privati farsi carico interamente dei costi di realizzazione e della successiva gestione diretta dell'impianto, per un periodo di 35 anni".
 
(28-03-2013)

Le caratteristiche del progetto

  • L'edificio della nuova piscina coperta è stata realizzato a fianco di quello attuale e ospiterà una vasca da 50 x 25 metri, con 10 corsie, omologabile anche a livello agonistico per nuoto e pallanuoto, profondità di 2,20 metri, paratie a scomparsa e ponte mobile per suddividere lo spazio acqua in più configurazioni e fossa sub con profondità di 10 metri, oltre a una vasca per acquaticità e bimbi, di 6 x 5 metri e profondità 0,40/0,60 metri; a fianco della vasche troverà posto una tribuna retrattile da 750 posti. Al primo piano saranno realizzati gli spogliatoi (195 metri quadrati più 128 metri quadrati di soppalco), con area relax e solarium. Sempre al primo piano ci sarà anche una tribuna spettatori da 200 posti (di cui 140 a sedere, compresi posti per disabili) e un bar-ristorante con vista a vetrata sulla attigua piscina scoperta.
  • La concessione alla società che realizza l'intervento in project financing (una associazione di imprese composta da Iter Coop di Ravenna ed Euro Sporting Spa di Torino) prevede anche la gestione della piscina comunale scoperta della Faustina, su cui sono in programma opere di manutenzione ordinaria e straordinaria, oltre alla realizzazione di due campi di beach volley e uno da beach soccer e un'area attrezzata per i bambini.
  • Nella progettazione è stata posta particolare attenzione agli aspetti di riduzione del fabbisogno energetico e contenimento delle fonti inquinanti: tra le soluzioni adottate, da sottolineare 700 metri quadri di pannelli fotovoltaici per una potenza installata di 35 kilowattora, con recupero anche dell'energia termica prodotta dai pannelli, utilizzata per il riscaldamento dell'aria della zona vasca; 4.000 metri quadrati di coperture in lamiera per il preriscaldamento dell'aria della zona vasca, che consentirà di estendere il guadagno energetico propiziato dai pannelli fotovoltaici; una grande vetrata sul lato sud dell'edificio, che creerà un effetto serra e catturerà l'energia da irraggiamento; recupero dell'acqua piovana e dell'acqua di ricircolo della piscina, per creare un bacino che alimenterà un laghetto posto nell'area verde e verrà utilizzato anche per l'irrigazione degli spazi verdi; predisposizione degli impianti per eventuale allacciamento alla rete di teleriscaldamento; per la produzione dell'acqua calda sanitaria e della vasca, verranno utilizzati gli impianti di solare termico installati nel 2006 alla Faustina (circa 300.000 euro di spesa, 320 metri quadrati di pannelli, per circa 10.000 litri di acqua al giorno a servizio anche del palazzetto dello sport, delle palestre, degli spogliatoi dei campi di calcio della Faustina e della sede provinciale Coni).

Il piano finanziario

  • Il piano finanziario prevede costi di realizzazione pari a 13.650.000 euro, di cui 8.800.000 per lavori, 1.5000.000 euro per arredi e attrezzature e il resto per Iva, spese tecniche, allacciamenti e spese per sicurezza in fase di realizzazione.
  • La concessione avrà durata di 35 anni, in base alla convenzione il Comune verserà al gestore un contributo annuo di 300.000 euro più Iva, rivalutato ogni anno secondo l'indice Istat di aumento dei prezzi al consumo.
  • Il prezzo medio della tariffa praticata al pubblico è stimato in 5,20 euro, senza limiti di tempo di permanenza nell'arco della giornata. Rispetto alla tariffa piena, in convenzione sono previste riduzioni del 20 per cento per i residenti di Lodi, del 30 per cento per gli Over 60 (più uno sconto del 20 per cento per i corsi e le palestre fittness), del 30 per cento per gli under 14 (compresi i corsi di nuoto), del 35 per cento per studenti delle scuole di Lodi che partecipano a corsi di nuoto, del 50 per cento per l'utilizzo degli spazi acqua da parte di associazioni sportive dilettantistiche e Onlus aventi sede a Lodi.