1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Al via il programma primaverile delle piantumazioni

Collaborazione tra Comune ed un'azienda dell'incubatore di imprese del PTP

Il programma primaverile degli interventi di piantumazione sulle aree verdi urbane sarà caratterizzato quest'anno dall'utilizzo di un nuovo prodotto per il potenziamento naturale della crescita delle piante, messo a punto dalla Mybatec, una delle circa 20 aziende che si sono affacciate sul mercato negli ultimi anni partendo dell'esperienza del bioincubatore di imprese del Parco Tecnologico Padano di Lodi.
Una dimostrazione delle modalità d'uso di Ectovit (questo il nome del prodotto, a base di funghi micorrizici benefici, presenti in natura, quindi non tossici né pericolosi per l'ambiente) si è tenuta nella mattinata odierna, presso la nuova area verde in corso di realizzazione in via della Codignola, nell'oltre Adda, che si integrerà con quella della vicina via Arisi (già allestita a parco giochi per i bambini), caratterizzandosi per la presenza di attrezzi per il fitness (sul modello del Parco delle Caselle, in zona Albarola), a servizio dei nuovi insediamenti residenziali sorti negli ultimi anni in questa area della città.
 
"Il verde urbano ed il potenziamento del patrimonio arboreo della città rappresentano due elementi prioritari per la nostra amministrazione - ha dichiarato l'assessore comunale all'ambiente, Simone Uggetti - Dopo aver messo a dimora dal 2005 ad oggi oltre 2.000 nuovi alberi (senza contare i quasi 12.000 del progetto provinciale della Foresta di Pianura), l'azione intrapresa in questo settore continuerà questa primavera con circa altri 125 alberi, ai quali si aggiungono 50 cespugli di osmanthus presso lo spartitraffico di via San Colombano, che sarà completamente riqualificato, segnando una forte presenza verde in corrispondenza di uno dei principali snodi di collegamento tra la viabilità urbana e quella extraurbana. La disponibilità della Mybatec, che collaborerà gratuitamente con l'amministrazione comunale, ci consentirà di testare anche a Lodi un prodotto che ha già dato prova di efficacia nella manutenzione del verde in ambito urbano, vale a dire in contesti caratterizzati da suoli poco ricchi di nutrienti per le piante, soggetti a significative pressioni ambientali e con scarso apporto idrico naturale".
 
"Ectovit - ha spiegato Luigi Tiradani, responsabile di Mybatec - è infatti in grado di aumentare la resistenza delle piante agli stress ambientali come la siccità, nonché contro la presenza di patogeni del suolo o la carenza di nutrienti, diminuendo sensibilmente il fabbisogno di acqua e di concimi. Il prodotto apporta una migliore stabilità e permette una maggior sopravvivenza delle semine, aumentando la crescita delle piante e la formazione delle radici: è adatto per applicazioni in vivaio, forestali e giardini, ed è la combinazione di due componenti, la prima formata da inerti (perlite e torba), spore di due specie di ectomicorrize ed un mix di bioadditivi (humus naturale, fonti naturali di azoto e magnesio), la seconda consistente invece in un "terreno liquido" in sacchetti di polietilene contenenti mycelium sviluppato e sterile di altri ceppi di ectomicorrize, selezionati da una banca genetica specifica per le piante legnose".
 
"La collaborazione tra il Comune e la Mybatec è per noi motivo di particolare soddisfazione - ha sottolineato Davide Ederle, responsabile comunicazione del Parco Tecnologico Padano - perché grazie a questa interessante iniziativa trova applicazione direttamente a Lodi una delle innovative soluzioni di prodotto messe a punto da una delle più intraprendenti realtà formatesi nel nostro incubatore di imprese, che rappresenta l'anello finale di una filiera che parte dalla didattica del polo universitario e passa, con il valore del trasferimento tecnologico alla produzione, dalla ricerca scientifica sviluppata nel nostro centro, ormai uno dei più importanti a livello europeo nel campo agro-alimentare. Il sostegno alla nuova impresa è d'altra parte una delle principali vocazioni del progetto del polo universitario e della ricerca ed in questo senso la parabola di Mybatec, nata come spin off dell'Università orientale del Piemonte e poi accasatasi presso il nostro incubatore, è emblematica. Continueremo perciò a cercare aspiranti imprenditori animati da idee stimolanti da trasformare in progetti industriali, anche con iniziative come in concorso Start Cup, di cui è in preparazione una nuova edizione".
 
I lavori sul verde programmati per le prossime settimane dal Comune prevedono la messa a dimora in vari punti della città di 20 aceri, 16 peri, 25 ippocastani e altri 50 alberi forniti dal Parco Adda Sud, oltre a 2 carpini sul piazzale della chiesa parrocchiale di Sant'Alberto, un populus pyramidilis alla frazione Olmo e la sostituzione gratuita di un liquidambar in viale Rimembranze e di un tiglio in piazzale XXV Aprile non attecchiti a seguito della piantumazione effettuata l'anno scorso e coperti da garanzia. Nel corso dei lavori si procederà anche all'installazione dell'impianto di irrigazione presso la nuova area verde di via della Codignola ed il parco di via Tortini ed alla risemina del prato presso il parco delle Lavandaie.

(20-03-2012)

 
Clicca sulle immagini per ingrandirle
 

la conferenza stampa
la conferenza stampa