1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Politiche Sociali, reintegro del Fondo Regionale

"L'annuncio da parte del presidente Formigoni del reintegro del Fondo Regionale per le Politiche Sociali non può che essere accolto positivamente, dando atto alla Regione di aver tenuto fede agli impegni assunti anche nei confronti degli enti locali, in occasione dell'incontro di qualche settimana fa tra Anci Lombardia e l'assessore Giulio Boscagli, al quale avevo partecipato insieme al presidente Anci Attilio Fontana".
 
Così Lorenzo Guerini, sindaco di Lodi e delegato Anci alla Conferenza Unificata, commenta la notizia degli stanziamenti aggiuntivi per il welfare decisi dalla Regione.

"Il rifinanziamento del Fondo era una misura indispensabile per sostenere gli sforzi degli enti locali, impegnati nel difficile compito di garantire prestazioni sociali di qualità e quantità adeguate alle crescenti esigenze della popolazione - sottolinea Guerini - in una fase di perdurante crisi economica e occupazionale, che continua a creare disagio e mette molte persone e famiglie in condizioni di difficoltà. In questi mesi, elaborando le manovre di bilancio per il 2011, molte amministrazioni comunali si sono trovate ad affrontare dolorose scelte, assegnando nella maggior parte dei casi una assoluta priorità alle politiche sociali, per non impoverire un sistema di welfare che rappresenta un elemento chiave per la tenuta della coesione nelle nostre comunità. Ciò ha comportato sacrifici e ridimensionamenti della spesa in altri settori, anch'essi significativi ma che nell'immediato sono parsi carichi di minore urgenza. Ora, il reintegro del Fondo consentirà di programmare le attività delle politiche sociali con maggior serenità".
 
A giudizio di Guerini restano comunque due aspetti da chiarire definitivamente: "Innanzitutto bisogna verificare se a livello regionale lo stanziamento aggiuntivo compensa pienamente i tagli inizialmente previsti; contestualmente, come è già stato evidenziato dall'Anci, è necessario che la Regione Lombardia eserciti la sua capacità di persuasione anche nei confronti del governo perché adotti analoghe misure anche sul Fondo Nazionale per le Politiche Sociali, che allo stato attuale risulta pesantemente ridimensionato".
 
(26-05-2011)