1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Nidi gratis, anche a Lodi introdotte le misure previste dalla Regione

Azzeramento delle rette per le famiglie con ISEE entro i 20.000 euro

Promozione del valore sociale della famiglia, sostegno e finanziamento alle iniziative che la promuovano, facilitazione dei percorsi di crescita dei suoi membri.
Ma anche sostegno ai territori e ai diversi livelli istituzionali presenti, offrendo un aiuto e una collaborazione agli Enti locali.

Sono questi gli obbiettivi che hanno spinto Regione Lombardia a stringere un Protocollo d'Intesa con ANCI Lombardia sulla misura dei NIDI GRATIS, cui ha aderito anche il Comune di Lodi con la deliberazione di Giunta n┬░. 82 del 30 maggio 2016.

Il provvedimento regionale prende spunto dalla delibera di Giunta 4155/2015, nota come 'Reddito di Autonomia" che nel 2016 ha trovato un'ulteriore evoluzione del programma e delle misure innovative, con il quale vengono identificate politiche integrate a favore di singole persone e famiglie, riconoscendo a quanti si trovano in condizioni di disagio diverse possibilità di accesso a prestazioni in ambito sanitario, sociale e di ricerca di lavoro.

In questo contesto si colloca la misura dei 'Nidi gratis', che azzera il contributo della retta pagata dalle famiglie cosiddette 'vulnerabili' per la frequenza ai nidi pubblici e privati convenzionati con il pubblico. La misura integra le agevolazioni tariffarie eventualmente già in essere in ogni singola realtà comunale.

In particolare, a Lodi vige il Regolamento comunale per l'accesso alle prestazioni sociali agevolate, che fa da quadro di riferimento e che ├Ę stato approvato in Consiglio comunale il 16 luglio 2015, nel quale si colloca l'adesione dell'Ente alla misura regionale. Le politiche assunte sinora hanno visto il Comune impegnato in alcune scelte, in primo luogo quella di non aumentare la retta successivamente al 21 marzo 2016 e di non aumentarla ora fino alla scadenza della misura dei 'nidi gratis', vale a dire sino al luglio 2017.
Il Comune in questa fase si incarica di raccogliere le domande con la relativa documentazione, che attesti il possesso dei requisiti, trasmettendo il tutto alla Regione tramite ANCI Lombardia.  

A tal proposito, i requisiti per ottenere l'abbattimento totale della retta sono:
- la residenza in Regione Lombardia per entrambi i genitori, di cui almeno uno residente per 5 anni consecutivi
- l'indicatore ISEE uguale oppure inferiore a 20.000 euro
- genitori occupati o disoccupati a condizione che abbiano sottoscritto un Patto di servizio personalizzato ai sensi del D. lgs. 150/2015 e fruiscono di percorsi di politiche attive di lavoro.

Il riferimento operativo ├Ę il settore delle Politiche sociali, in via Volturno 4. 
mail: politichesociali@comune.lodi.it

Andrea Bruni
Lodi, 8 giugno 2016