1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Bilanci comunali: aperture del Governo alle proposte dell'ANCI

"Registriamo con soddisfazione l'assenso tecnico da parte del governo ad alcune nostre proposte di modifica da inserire nel decreto Milleproroghe e ai nostri emendamenti al decreto sull'armonizzazione dei bilanci per gli enti locali".
 
Lo afferma il sindaco di Lodi, Lorenzo Guerini, che oggi a Roma ha rappresentato l'Anci all'incontro presso il Ministero dell'Economia e alla seduta straordinaria della Conferenza Unificata Stato-Regioni-Enti Locali.
 
Per quanto riguarda le modifiche che i Comuni chiedono di apportare al decreto Milleproroghe, Guerini segnala che "vi è stata un'apprezzabile apertura da parte del sottosegretario all'Economia Giorgetti, sulla proroga per tutto il 2011 alla possibilità per i Comuni di utilizzare i proventi da oneri di urbanizzazione anche per finanziare la spesa corrente, nonché sulla questione relativa alla dilazione dei tempi per quanto riguarda il tetto dell'indebitamento, da raggiungere, come proposto dall'Anci, in modo graduale e nell'arco di tre anni. Si tratta di una disponibilità significativa da parte del governo ed i Comuni ne prendono atto positivamente, perché queste misure, se verranno effettivamente inserite nel decreto, potranno aiutare nella compilazione dei bilanci 2011, attenuando, seppure di poco, i pesanti effetti dei drastici tagli finanziari subiti in questi anni. Per questo attendiamo con fiducia la concretizzazione degli impegni che sono stati presi, con la presentazione degli emendamenti da parte del governo o del relatore al decreto Milleproroghe. Nell'incontro odierno abbiamo inoltre ribadito la richiesta della proroga della riforma degli Ambiti Territoriali Ottimali e del passaggio della Tarsu alla Tia in materia di servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani, in attesa di una riforma complessiva del sistema dei servizi pubblici locali, che è ormai molto urgente".
 
"La seduta della Conferenza Unificata successiva all'incontro presso il ministero - conclude Guerini - ha fatto registrare infine l'accoglimento degli emendamenti dell'Anci sul decreto che dovrà regolare l'uso delle fonti di energia rinnovabili, nonché la disponibilità del governo nei confronti delle proposte avanzate dall'Associazione per la modifica del decreto sull'armonizzazione dei bilanci delle regioni e degli enti locali, prevista dalla legge sul federalismo fiscale".
 
A proposito del cruciale confronto con il governo sui provvedimenti attuativi della legge delega sul federalismo fiscale, Guerini si tratterrà a Roma anche domani, per partecipare alla riunione dell'Ufficio di Presidenza Anci convocata per le 12.30 allo scopo di valutare la situazione a seguito dell'ultimo incontro tra l'Anci ed il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli. Al termine della riunione, che si terrà dalle 12.30 presso la Sala Presidenza di via dei Prefetti, i vertici dell'Associazione illustreranno in una conferenza stampa le decisioni condivise e le iniziative assunte.
(25-01-2011)