1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Priorità a disoccupati e studenti per la nomina a scrutatore

In previsione delle consultazioni regionali del 12 e 13 febbraio 2023, la Commissione Elettorale Comunale ha deciso di stabilire un criterio di prelazione per le nomine necessarie per la formazione dei seggi e la costituzione della lista di sostituzione, per i disoccupati e gli studenti non lavoratori.

Il totale degli scrutatori da nominare per le tutte le sezioni di voto istituite in città è di 178, rispetto a 1.930 iscritti all'apposito albo, aggiornato per l’anno 2023 con le domande inoltrate entro il 30 novembre 2022.

La legge dispone infatti che in ogni Comune sia tenuto un unico albo delle persone idonee all'ufficio di scrutatore di seggio elettorale, comprendente i nominativi degli elettori che presentano apposita domanda. L'inclusione nell'albo è subordinata al possesso dei seguenti requisiti: a) essere elettore del Comune; b) avere assolto gli obblighi scolastici. 

Entro il mese di ottobre di ogni anno, il Sindaco, con manifesto da affiggere all'albo pretorio del Comune, invita gli elettori che desiderano essere inseriti nell'albo a farne apposita domanda entro la fine del mese di novembre. 

Le domande vengono quindi trasmesse alla Commissione Elettorale Comunale, la quale, accertato che i richiedenti sono in possesso dei requisiti prescritti, li inserisce nell'albo.

In occasione di consultazioni elettorali, la Commissione elettorale, in pubblica adunanza, procede: a) alla nomina degli scrutatori, per ogni sezione elettorale del Comune, scegliendoli tra i nominativi compresi nell'albo degli scrutatori in numero pari a quello occorrente; b) alla formazione di una graduatoria di ulteriori nominativi, compresi nel predetto albo, per sostituire gli scrutatori nominati in caso di eventuale rinuncia o impedimento.

Qualora la successione degli scrutatori nella graduatoria non sia determinata all'unanimità dai componenti la Commissione elettorale, alla formazione della graduatoria si procede tramite sorteggio. 

Non oltre il quindicesimo giorno precedente le elezioni, il Sindaco notifica agli scrutatori l'avvenuta nomina. L'eventuale grave impedimento ad assolvere l'incarico deve essere comunicato, entro 48 ore dalla notifica della nomina, al Sindaco, che provvede a sostituire i soggetti impediti con gli elettori compresi nella graduatoria di sostituzione. 

Per partecipare all’ assegnazione delle nomine a scrutatore per le elezioni regionali del 12 e 13 febbraio occorrerà presentare entro il 14 gennaio 2023 una dichiarazione, su apposito modulo, attestando il possesso dei requisiti richiesti (iscrizione all'albo degli scrutatori di seggio elettorale del Comune di Lodi, iscrizione al Centro per l'Impiego oppure condizione di studente non lavoratore). Il modulo compilato (scaricabile nell’apposita sezione ELEZIONI REGIONALI 2023 del sito internet www.comune.lodi.it) dovrà essere trasmesso esclusivamente all’indirizzo mail elettorale@comune.lodi.it.  

Non saranno ritenute valide le dichiarazioni presentate su modello diverso da quello predisposto, compilato in ogni sua parte, e/o mancanti della firma autografa.