1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

DPCM 3 novembre 2020

Il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri dispone ulteriori misure per il contrasto del contagio da Covid-19. Il provvedimento individua tre fasce di rischio epidemiologico, in base alla valutazione di  indicatori prestabiliti. 
Nella serata di oggi il Ministero della Salute ha emanato un’ordinanza che inserisce la Lombardia nella cosiddetta area rossa, ovvero quella di rischio massimo. 

Ecco una sintesi delle principali restrizioni che entreranno in vigore da venerdì 6 novembre.

SPOSTAMENTI 
Vietato ogni spostamento, anche all'interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute. 
Vietati gli spostamenti da una Regione all'altra e da un Comune all'altro.

ATTIVITÀ ECONOMICHE
Chiusi bar e ristoranti.
L'asporto è consentito fino alla 22.00. 
Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
Chiusura degli esercizi commerciali, fatta eccezione per gli alimentari e i beni di prima necessità. 
Restano aperte edicole, tabaccherie, farmacie, parafarmacie.

SERVIZI ALLA PERSONA
Restano aperti lavanderie, parrucchieri e barbieri. 
Chiusi i centri estetici.

SPORT
Rimane consentito svolgere attività motoria  nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all'aperto in forma individuale.

SCUOLA E UNIVERSITÀ
Didattica a distanza al 100% per la scuola secondaria di secondo grado e per le classi seconde e terze della secondaria di primo grado. Didattica in presenza per le scuole dell'infanzia, le primarie e la classe prima della secondaria di primo grado.
Chiuse le università, salvo eccezioni.
Sospesi i concorsi, esclusi i casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata su basi curriculari o in modalità telematica, i concorsi per il personale del servizio sanitario nazionale e di protezione civile.

MUSEI E BIBLIOTECHE
Sono chiusi i musei e i luoghi della cultura, tra cui le biblioteche. A Lodi la misura interessa la Biblioteca Laudense, la Sala studio Cremonesi, la Biblioteca di Villa Braila e la sala per la consultazione dei documenti dell’Archivio storico. 

TRASPORTI
Per i mezzi di trasporto pubblico è consentita la capienza massima del 50%, eccetto che per il trasporto scolastico per cui è prevista la capienza dell'80% e del 100% per 15 minuti.

Lodi, 4 novembre 2020, ore 21.30

 


Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri introduce nuove misure urgenti per contenere la diffusione del contagio da Covid-19, valide dal 5 novembre fino al 3 dicembre, sull'intero territorio nazionale. Il Ministero della Salute, d’intesa con i Presidenti delle Regioni, potrà inoltre emanare ordinanze con disposizioni più restrittive per le Regioni collocate negli scenari di tipo 3 e 4, cioè con elevata o massima gravità di rischio epidemiologico.

In attesa di conoscere i provvedimenti specifici che saranno adottati in Regione Lombardia e sul nostro territorio, ecco una sintesi delle principali novità che da domani saranno in vigore a livello nazionale. 

SPOSTAMENTI
Dalle ore 22.00 alle ore 5.00 del giorno successivo gli spostamenti sono consentiti esclusivamente se motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità o per motivi di salute (salvo ulteriori limitazioni regionali o locali). 

MUSEI, BIBLIOTECHE E LUOGHI DI CULTURA
Sono chiusi i musei e gli altri istituti e luoghi della cultura, tra cui le biblioteche. A Lodi la misura interessa la Biblioteca Laudense, la Sala studio Cremonesi, la Biblioteca di Villa Braila e la sala per la consultazione dei documenti dell’Archivio storico.  

SCUOLA
Le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado devono svolgere il 100% delle attività didattiche a distanza. Sono consentite in presenza le attività di laboratorio o quelle tali per cui il mantenimento della relazione educativa è indispensabile a realizzare l’inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali. 

CONCORSI
Sono sospese le procedure concorsuali pubbliche e private e di abilitazione all’esercizio delle professioni, a esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata su basi curriculari o in modalità telematica, dei concorsi per il personale del servizio sanitario nazionale e di protezione civile.

TRASPORTI
A bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale e del trasporto ferroviario regionale è consentita una capienza massima del 50%, escluso il trasporto scolastico per cui resta consentita una capienza dell’80% e fino al 100% per un massimo di 15 minuti. 

Lodi, 4 novembre 2020, ore 11.00