1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Rimborso dei servizi scolastici di pre e post scuola e trasporto per il periodo di mancata fruizione durante la fase di emergenza sanitaria

Le famiglie dei bambini iscritti alle scuole dell’infanzia e primarie che hanno frequentato l’anno scolastico 2019/2020 possono richiedere a partire da domani, 16 luglio 2020, il rimborso dei servizi di pre e post scuola e trasporto per il periodo di mancata fruizione durante la fase di emergenza sanitaria. In allegato è disponibile il modulo che occorre compilare e inviare all’indirizzo e-mail rimborsi.istruzione@comune.lodi.it, seguendo le istruzioni indicate, per ottenere la restituzione delle quote versate. 

“Il rimborso dei servizi non goduti è una misura doverosa che abbiamo deciso di mettere in campo non appena sono entrate in vigore le prime restrizioni per il contenimento dell’emergenza sanitaria - dichiara il Sindaco Sara Casanova -. Con l’approvazione degli equilibri di bilancio, avvenuta ieri in Consiglio comunale, possiamo dare avvio alla procedura di restituzione, mantenendo la promessa fatta alle famiglie, molte delle quali hanno vissuto e continuano anche oggi ad affrontare un importante disagio economico dovuto a questa crisi”.

“L’Amministrazione ha adottato un provvedimento che ritengo risponda a un principio di buon senso e correttezza nei confronti dei cittadini - prosegue l’assessore all’Istruzione Giusy Molinari -. Gli uffici comunali hanno calcolato per ciascun iscritto alle nostre scuole dell’infanzia e primarie l’esatto ammontare da rifondere alle famiglie e hanno predisposto una modulistica agile per inviare la richiesta di rimborso. Pur essendo ancora numerose le incertezze in merito alla programmazione delle attività del prossimo anno scolastico, stiamo lavorando, confrontandoci con i dirigenti scolastici ed Anci, per organizzare al meglio la ripresa e poter comunicare al più presto anche i termini e le modalità per le iscrizioni ai servizi scolastici a domanda individuale”. 

Lodi, 15 luglio 2020