1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Da sabato 23 maggio ripartono i mercati non alimentari

Da sabato 23 maggio riparte il mercato non alimentare. I banchi occuperanno contemporaneamente sia gli spazi di piazza della Vittoria sia quelli di piazza Mercato per quattro giorni alla settimana, martedì, giovedì, sabato e domenica. La nuova disposizione, finalizzata a garantire il distanziamento e il rispetto delle misure di sicurezza e igienico-sanitarie stabilite dai provvedimenti governativi e di Regione Lombardia, sarà mantenuta in via sperimentale fino al 31 maggio. E’ prevista l’installazione di 50 banchi nella piazza centrale di cui 37 non alimentari e 13 alimentari e di altri 24 non alimentari in piazza Mercato. 
Durante la settimana torneranno in attività anche i banchi non alimentari di viale Piemonte (martedì) e di piazza Omegna (mercoledì), senza variazioni dell’area mercatale già individuata per consentire da inizio maggio la vendita di prodotti alimentari.
La Polizia locale e la Protezione civile controlleranno le aree mercatali per assicurare il contingentamento degli accessi e per assistere i clienti e gli ambulanti nell’applicazione di tutte le prescrizioni. 
Il perimetro delle aree sarà delimitato da transenne in modo da creare un unico varco di accesso (lato corso Vittorio Emanuele per piazza della Vittoria e lato piazza Broletto per piazza Mercato), separato da quello di uscita (lato Corso Roma per piazza della Vittoria e lato via Volturno per Piazza Mercato), a cui la clientela sarà indirizzata dall’apposita segnaletica. 
L’ingresso è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per chi accompagna minori di 14 anni, persone disabili o anziani.  
Gli ambulanti sono tenuti a fornire soluzioni idroalcoliche per l’igienizzazione delle mani e guanti “usa e getta” il cui utilizzo è obbligatorio, insieme a quello delle mascherine o di coperture alternative per naso e bocca.
 
“Con la ripresa del mercato non alimentare torneranno finalmente nelle nostre piazze i banchi storici che per tre mesi hanno dovuto interrompere la propria attività, subendo una pesante penalizzazione, e sarà ripristinato il consueto calendario che prevede quattro date in centro storico, in aggiunta a quelle di piazza Omegna e viale Piemonte. Il rispetto delle condizioni di sicurezza è il presupposto indispensabile per poter riaprire, ringraziamo quindi la Polizia locale e i volontari della Protezione civile che con l’assistenza ai clienti e agli operatori commerciali offrono un prezioso servizio. Lodi compie così un altro passo avanti sulla strada del graduale ritorno alla normalità, con un’iniezione di benzina nel motore economico della città”, così il Sindaco Sara Casanova e l’assessore alle Attività produttive Lorenzo Maggi.

Lodi, 22 maggio 2020