1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Avviso contributo regionale di solidarietà 2020 ai nuclei familiari assegnatari di servizi abitativi pubblici di proprietà comunale

DGR n. XI/2064 del 31 luglio 2019

Il contributo regionale di solidarietà è una misura di sostegno economico diretta ai nuclei familiari di cui all’art. 25, commi 2 e 3 della legge regionale 8 luglio 2016, n.16 che si trovano in condizioni economiche tali da non consentire di sostenere i costi della locazione sociale, dati dalla somma del canone di locazione applicato e delle spese per i servizi comuni a rimborso. Il contributo regionale di solidarietà ha carattere temporaneo, riconosciuto annualmente, ed è finalizzato per i nuclei familiari assegnatari di servizi abitativi pubblici in condizioni di comprovate difficoltà economiche in primo ordine alla copertura delle spese dei servizi comuni a rimborso dell'anno 2019 e in secondo ordine come credito per la locazione sociale del nucleo familiare, compresa l'eventuale copertura del debito pregresso.
Il bando integrale è reperibile sul sito www.comune.lodi.it

REQUISITI D’ACCESSO
• Occupare alloggio pubblico di proprietà del Comune di Lodi da almeno 12 mesi;
• Appartenere alle Aree di Protezione e dell’Accesso di cui all’art.31 comma 4) della Legge Regionale 27/2009 (come indicato nel calcolo dell’affitto comunicato dall’amministratore);
• Non avere un debito di locazione e/o per i servizi comuni connessi alla locazione, superiore a €. 8.000,00 (ottomila €uro);
• Non avere un ISEE superiore ai €. 15.000,00;
• Avere adempiuto agli impegni del Patto di Servizio eventualmente sottoscritto in sede di richiesta di contributo di solidarietà negli anni precedenti; I requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Gli assegnatari dei servizi abitativi pubblici, in possesso dei suddetti requisiti devono impegnarsi a:
• sottoscrivere il Patto di servizio che disciplina gli impegni reciproci;
• corrispondere regolarmente le mensilità del canone di locazione a far data dalla sottoscrizione del Patto di servizio;
• mantenere aggiornata la propria posizione anagrafica ed economico-patrimoniale nell’ambito dell’anagrafe utenza;

Direzione Organizzativa 2 – Servizi alla Persona e al Cittadino
• se disoccupato ed in età lavorativa (per i componenti disoccupati dei nuclei familiari beneficiari), attivare un percorso di politica attiva del lavoro, entro tre mesi dalla data di sottoscrizione del Patto di servizio;

ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Il contributo massimo è variabile in funzione dei valori dell’ISEE del nucleo familiare assegnatario e sulla base degli importi delle risorse regionali assegnate al Comune.

ISTRUTTORIA DELLA DOMANDA E FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA
La verifica di ammissibilità della domanda è in capo al Comune di Lodi che opererà avvalendosi del Nucleo di valutazione.
La graduatoria delle domande ammissibili sarà formulata tenendo conto del valore ISEE in ordine crescente e, in caso di medesimo valore ISEE, sulla base del valore della morosità in ordine decrescente.

MODALITÀ E TEMPI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le domande per accedere al contributo regionale di solidarietà potranno essere presentate dal 19 maggio 2020 alle ore 12.00 fino al 19 giugno secondo lo schema di domanda allegata al presente bando.
La modulistica riguardante la partecipazione al bando è disponibile sul sito del Comune di Lodi www.comune.lodi.it e presso la portineria del Comune di Lodi piazza Mercato,5.COME PRESENTARE DOMANDA
 
La presentazione delle domande deve avvenire presso l’Ufficio Protocollo piazza Mercato 5, nei seguenti giorni e orari: lunedì: 8.30 - 12.00, 13.30 - 17.45; martedì: 8.30 - 12.00; mercoledì: 8.30 - 17.45, orario continuato; giovedì: 8.30 - 13.00; venerdì: 8.30 - 12.00. È possibile in alternativa inviare la domanda tramite PEC, all’indirizzo:  comunedilodi@legalmail.it , indicando nell’oggetto "Contributo Regionale di Solidarietà 2019”.

Per qualsiasi chiarimento o informazione sui contenuti del presente avviso e per la verifica dei requisiti gli interessati possono rivolgersi a: Ufficio Servizi Sociali 0371/409503-504

Lodi, 20 maggio 2020