1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Interventi di efficientamento energetico: affidato l’incarico di Energy Managemente per la ricognizione del patrimonio comunale

Con determina dirigenziale n. 1445 del 13 dicembre è stato affidato alla società Sacee S.r.l. con sede a Milano un incarico di 31.896 euro finalizzato all’implementazione di pratiche legate all’impiego efficiente dell’energia.

“Riteniamo sia importante favorire un uso più razionale dell’energia, destinando risorse all’incremento di controlli sugli edifici di proprietà comunale, tra cui scuole e palestre, e alla realizzazione di opere di riqualificazione - spiega l’assessore all’ambiente Alberto Tarchini -. Da qui la scelta di rivolgerci a una società specializzata che ci potrà offrire questo tipo di prestazioni, impossibili da assolvere con le sole professionalità presenti nell’organico comunale. E’ un primo e significativo passo che questa Amministrazione comunale compie nella direzione di una ricognizione più approfondita ed organica del patrimonio comunale con l’obiettivo di avviare una progettualità di ampio respiro che consenta di contenere le necessità di approvvigionamento energetico e dunque di ridurre i costi ambientali e economici”. 

“Nel mese di marzo, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che ha impegnato la Giunta a destinare i proventi relativi alla valorizzazione dei titoli di efficienza energetica accertati nel 2019 a ulteriori investimenti sulla riduzione della dispersione e dei consumi energetici - spiega il consigliere comunale Alessandro Bonetti, capogruppo della coalizione “Maggi per Lodi”, primo firmatario dell’O.d.g presentato in Consiglio -. Riscontro quindi con piacere che le sollecitazioni dei consiglieri sono state ascoltate e tradotte in azioni concrete”. 

Entrando in dettaglio, i servizi che Sacee S.r.l. svolgerà nell’ambito dell’incarico affidato sono i seguenti:

  • - analisi dei consumi legati all’uso del riscaldamento in 25 scuole comunali, con verifiche puntuali sullo stato degli impianti e l’avvio di un processo di benchmarking, cioè di confronto tra le prestazioni energetiche degli edifici;
  • - diagnosi energetica di due scuole e del Palazzo comunale e formulazione una proposta di efficientamento per ottenere gli incentivi previsti dalla normativa;
  • - studio di fattibilità tecnico economica della riqualificazione di una delle palestre scolastiche di proprietà comunale, anche in vista della possibile partecipazione a bandi per l’ottenere un finanziamento a fondo perduto per la riqualificazione di strutture sportive; 
  • - redazione di Attestati di prestazione energetica (Ape) di alcuni immobili comunali, aventi una superficie calpestabile complessiva di 2mila metri quadrati;
  • - richiesta dell’incentivo Conto termico 2.0 (introdotto con DM del 16/2/2016) e di titoli di efficienza energetica (DM dell’11/1/2017) che consentono rispettivamente di recuperare risorse e valorizzare sul mercato gli interventi di efficientamento energetico sul patimonio immobiliare dell’Ente.

Lodi, 21 dicembre 2019