1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Protocollo d’intesa tra il Comune di Lodi e le Istituzioni scolastiche del territorio per l’uso delle palestre scolastiche di proprietà comunale

“Per meglio programmare l’utilizzo delle palestre scolastiche di proprietà comunale, con le Istituzioni scolastiche del territorio è stato elaborato un nuovo protocollo di intesa. Grazie a questa convenzione, che non ha precedenti, saranno gestiti con più trasparenza ed efficienza aspetti quali la concessione in uso delle strutture in orario extrascolastico, la sicurezza, la pulizia, la comunicazione e la presa in carico di interventi manutentivi. La revisione delle modalità di gestione e uso degli impianti sportivi scolastici comunali è frutto di un lavoro condiviso tra assessorato allo Sport, all’Istruzione e i dirigenti delle scuole”, a dichiararlo è l’assessore allo Sport Lorenzo Maggi.

Le palestre oggetto della convenzione sono quelle annesse alle scuole primarie “Madre Cabrini”, “Don Gnocchi”, “De Amicis”, “Pezzani” e “Arcobaleno” e alle scuole secondarie di primo grado “Spezzaferri”, “Don Milani” (due impianti); “Ponte”, “Cazzulani”.
Uno degli aspetti più significativi dell’accordo riguarda l’uso degli impianti in orario extrascolastico. La normativa (Art.12 della Legge 517 del 4/8/1977) prevede che questi edifici possano essere destinati direttamente dal Comune ad attività di promozione culturale, sociale e civile, di conseguenza nel protocollo e nel Disciplinare di utilizzo aggiornato si prevede la concessione dei locali alle associazioni e alle società sportive su richiesta delle stesse, protocollata all’Ufficio Sport del Comune di Lodi.
Associazioni e società si impegnano a garantire l’apertura e la chiusura, la custodia e la sorveglianza degli impianti durante l’orario extrascolastico. Le istituzioni scolastiche saranno a loro volta tenute a comunicare tempestivamente al Servizio Sport del Comune i danni o le carenze di pulizia dei locali riscontrati dopo ogni turno d’uso da parte di soggetti terzi
Il Comune si impegna a dare risposta scritta entro 30 giorni dall’avvenuta ricezione delle segnalazioni, indicando le modalità e le tempistiche di intervento. Si riserva inoltre di effettuare verifiche in ordine al corretto utilizzo delle palestre, applicando una penale pari a 100 euro in casi di grave e reiterata mancanza di pulizie, compromissione dell’igiene e accertata responsabilità per danni intenzionali o da negligenza. Non saranno invece applicate penali alle associazioni e alla società che rinunciano alla richiesta annuale di utilizzo, se la stessa verrà protocollata entro il mese di settembre. 
Nel Disciplinare di utilizzo aggiornato sono precisati alcuni termini aggiuntivi di concessione delle palestre nel caso in cui pervengano più richieste per lo stesso spazio, in particolare si procederà all’assegnazione in via preferenziale, oltre che alle associazioni e società che hanno sede a Lodi e utilizzano da più tempo e continuativamente gli impianti, ottimizzandone gli spazi, anche a quelle che possono praticare una determinata disciplina solo nella specifica tipologia di impianto richiesta. 

Lodi, 27 luglio 2019