1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

In piazzale Forni nasce il nuovo polo educativo


In relazione all'incipit del comunicato stampa sottostante si precisa che ad oggi è stato solo aggiudicato il bando per la locazione degli spazi dell’ex Centro di partecipazione giovanile.

Lodi, 16 maggio 2019

--------------------------------------------

E’ stato siglato oggi il nuovo contratto di locazione dell’ex Centro di partecipazione giovanile tra il Comune di Lodi e la Cooperativa Famiglia Nuova che si è aggiudicata la gestione a titolo oneroso degli spazi di piazzale Forni 1 tramite procedura di evidenza pubblica. Gli educatori professionisti a servizio della cooperativa disporranno di circa 210 metri quadrati, suddivisi in tre locali, per proporre attività ricreative e di formazione rivolte ad adolescenti e giovani in condizioni disagio. Il canone di locazione è stato determinato in euro 1.616 mensili, da corrispondere per i 6 anni previsti dalla durata del contratto.

“Ritengo molto positivo - commenta l’assessore alle Politiche giovanili Giusy Molinari - che le finalitĂ  del bando, concepito per creare nuovi servizi ricreativi, scolastici, culturali o sportivi, siano state interamente accolte e rispettate dal progetto di Famiglia Nuova che lavorerĂ  per favorire l’aggregazione giovanile e tutelare i ragazzi che si trovano in situazioni di difficoltà”  

Destinatari del progetto
I beneficiari del progetto saranno adolescenti e giovani che si trovano in condizioni familiari difficili, che evidenziano particolari fragilitĂ  educative, che sono esposti a forte rischio di abbandono scolastico o che si trovano giĂ  in questa situazione e sono stati conseguentemente segnalati da scuole, Servizi sociali o educativi territoriali. Il polo gestito da Famiglia Nuova sarĂ  fruibile anche per le famiglie degli iscritti e per i cittadini, grazie a iniziative di collaborazione ed eventi pubblici.  

Obiettivi
Gli operatori della Cooperativa Famiglia Nuova accoglieranno adolescenti e giovani in un contesto protetto e capace di favorire la socialità e di valorizzare le competenze individuali. Il rapporto tra educatori esperti e soggetti coinvolti sarà sinergico, questi ultimi infatti vivranno da protagonisti un percorso di crescita dell’autonomia, finalizzato a prevenire i comportamenti a rischio e l’esclusione sociale. Le attività di tipo ricreativo, laboratoriale e di formazione varieranno in base alle fasce d’età dei fruitori, ai periodi dell’anno (scolastico e di vacanza) e ai momenti della giornata e verranno sempre sviluppate con il coinvolgimento delle famiglie.
Il progetto prevede l’attivazione di  servizi di supporto allo studio, volti a contrastare la dispersione scolastica, di laboratori artistico/espressivi, musicali, di cucina o professionalizzanti per lo sviluppo di competenze che favoriscano l’ingresso nel mondo del lavoro, di interventi di prevenzione delle condotte a rischio, come l’uso di sostanze stupefacenti, di eventi aperti alle famiglie e alla comunitĂ  per esporre i lavori realizzati dai ragazzi e infine di iniziative di riqualificazione sociale e urbana degli spazi del vicino parco di via Fascetti.
La Cooperativa Famiglia Nuova, che vanta un’ampia e diversificata esperienza nel campo educativo, intende mantenere una stretta connessione con i servizi di settore giĂ  presenti sul territorio, per consolidare sinergie ed evitare sovrapposizioni e dispersione di risorse.  

Lodi, 14 maggio 2019