1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Programma triennale opere pubbliche 2019-2021

La programmazione delle opere pubbliche per il prossimo triennio, 2019-2021, è stata approvata questa mattina con delibera di giunta.
L’importo complessivo delle risorse del Programma triennale ammonta a 12 milioni 367 mila euro, rispetto al quale lo stanziamento per il primo anno è di 3milioni 921mila euro, per il secondo è di 6 milioni 796mila euro e per il terzo anno è di 1milione 650mila euro.

La copertura finanziaria del piano è garantita da proprie risorse di bilancio per 4 milioni 865mila euro, da contributi di altri enti per 7milioni 25mila euro, e in minima parte mediante contrazione di mutuo (477mila euro).

“Nel Programma 2019-2020 vengono inseriti solo interventi di importo superiore a 100mila euro e non vengono più riproposti quelli già in corso di esecuzione o per cui le gare verranno bandite entro il 31/12/2018. Alcune delle opere proposte per il triennio 2018-2020 non sono quindi riportate nel documento attuale (si pensi, a titolo esemplificativo, alla manutenzione del PalaCastellotti o ai percorsi ciclabili del progetto “Colleg’Adda”), mentre sono stati reinseriti nel 2019, in previsione dell’avvio delle gare per l’affidamento dei lavori il prossimo anno, l’ampliamento del sottopasso via Nino dall’Oro/viale Pavia e i lavori presso l’ex Linificio” a spiegarlo è l’assessore ai Lavori pubblici Claudia Rizzi che prosegue: “Il principio che ci ha guidato nel redigere il documento è stato, più che la prudenza, la sostenibilità, evitando di conseguenza la programmazione di opere “faraoniche” di cui non ci può essere certezza di copertura finanziaria e di realizzazione. Il nostro patrimonio è già sufficientemente “nutrito” e richiede ormai attenzioni e manutenzioni di una certa importanza che presuppongono impegni di spesa economicamente rilevanti. Per questo motivo abbiamo scelto di proseguire sulla strada già iniziata lo scorso anno, impegnandoci a migliorare le condizioni degli edifici scolastici (2019 istituti Pezzani e Cazzulani, 2020 istituti Madre Cabrini e Don Gnocchi, 2021 secondarie di primo grado ancora da individuare), con manutenzioni straordinarie possibili anche grazie all’assidua partecipazione ai bandi per l’assegnazione di contributi regionali e statali”.

La stessa attenzione è stata riconfermata anche per la manutenzione straordinaria delle infrastrutture di trasporto e stradali, con una parte destinata alla riqualificazione delle vie cittadine e una parte alla realizzazione della pista ciclabile di via San Colombano.
Una quota annuale è stata inoltre destinata alla manutenzione straordinaria degli impianti sportivi che, come il resto del patrimonio comunale, necessitano di adeguamenti. Per quanto riguarda gli altri immobili di proprietà, nel 2019 è stata inclusa l’attesa riqualificazione di piazzale Matteotti per cui sono già stati impegnati 30mila euro dell’avanzo di amministrazione per la progettazione fino alla fase esecutiva.

(12-12-2018)