1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Parco dell'Isola Carolina, presentato dalla Giunta il progetto di riqualificazione

Il Sindaco Casanova:"Valore strategico, lo presentiamo per il finanziamento nell'ambito degli emblematici alla Fondazione Cariplo"

La Giunta Casanova presenta il progetto di riqualificazione del Parco dell'Isola Carolina - 25 maggio 2018
La Giunta Casanova presenta il progetto di riqualificazione del Parco dell'Isola Carolina - 25 maggio 2018


"Il progetto di riqualificazione che oggi presentiamo assume per la nostra città un valore strategico, ci stiamo lavorando da mesi e quindi anche per l'Amministrazione si tratta di una sfida di grande importanza. Per questo lo sottoporremo alla valutazione della Fondazione Cariplo ai fini di ottenerne il finanziamento nell'ambito dei progetti emblematici maggiori, perchè riteniamo abbia le caratteristiche adatte rispetto al criterio della strategicità ambientale individuato quest'anno dalla Fondazione tra quelli premianti".

Sono queste le parole con cui il Sindaco Sara Casanova ha introdotto venerdì 25 maggio la presentazione del progetto di riqualificazione del Parco dell'Isola Carolina, che ha presentato alla stampa insieme alla Giunta Comunale nella conferenza convocata presso la Sala Capigruppo a Palazzo Broletto. 
Un progetto di forte valore non solo simbolico, in quanto l'Isola Carolina nelle parole del Sindaco rappresenta il polmone verde della città e da anni attende una completa rivitalizzazione da molti punti di vista, non solo ambientale ma sociale, economico e culturale in senso ampio. Anche l'impegno economico-finanziario richiesto è ingente, trattandosi di un progetto del valore di circa 1.300.000 euro, dei quali il Comune chiede l'80% alla Fondazione Cariplo presentandolo entro il 31 maggio 2018 all'interno dei bandi emblematici maggiori previsti quest'anno. 

"La scelta di questa Amministrazione - aggiunge Casanova - è stata quella di riprendere il lavoro presentato nel 2007 dall'architetto milanese Marco Bay, che si aggiudicò il concorso di idee bandito allora ma che successivamente venne accantonato in favore di altre scelte poi rimase incompiute".
"La nostra scelta esprime anche un modo di rendere giustizia - aggiunge il Vicesindaco Lorenzo Maggi - al progetto vincente, cui poi noi abbiamo chiesto ulteriori perfezionamenti ed aggiornamenti essendo trascorsi oltre dieci anni. Ricordo che era stata anche presentata una segnalazione all'Autorità Nazionale Anti Corruzione da parte dell'Ordine degli Architetti, che contestavano l'accantonamento del progetto vincente. E' nostra intenzione rilanciarlo a favore delle famiglie e dei cittadini tutti, cominciando con un piccolo festival dello street food".

La parola è passata poi ai due Assessori dell'area tecnica, che sono entrati nel merito del progetto.

"L'invio del progetto entro il 31 maggio - ha spiegato Claudia Rizzi, titolare della delega ai Lavori pubblici e Patrimonio - è finalizzato all'ottenimento del finanziamento di cui parlava il Sindaco. La scelta di Fondazione Cariplo dovrebbe avvenire all'incirca a fine anno, per cui i lavori potrebbero partire entro la metà del 2019. 
Punto di pregio dell'idea di Bay è che l’impianto attuale del parco non viene completamente stravolto, ma ristudiato e valorizzato in funzione del naturale cono visivo che, dalla piazza progettata di fronte alla sede attuale del Parco Adda Sud, apre lo sguardo alla vista del Torrione e della Pusterla. I due larghi viali carrabili, ripensati come una sorta di promenade, saranno fruibili per tutto l’arco della giornata e della notte in caso di allestimenti per manifestazioni nel parco.La pavimentazione dei viali interni ed esterni sarà oggetto di riqualificazione con materiale apposito, in calcestruzzo drenante, mantenendo l’impianto attuale. Altra interessante caratteristica sulla quale abbiamo insistito è la scalinata, che potrà essere sfruttata per manifestazioni culturali come una sorta di anfiteatro all'aperto. Due iniziative collaterali arricchiranno la riqualificazione: l’ampliamento della Cascina Carolina, con uno spazio da utilizzare a scopi culturali ed espositivi, e un progetto di valorizzazione storica, culturale e artistica tramite percorsi studiati ad hoc. Stiamo infine valutando gli opportuni interventi di illuminazione e di sicurezza degli accessi" .

E' sulla parte ambientale che si concentra però il cuore del progetto dell'Isola Carolina, il parco urbano che sta a cuore a tanti cittadini. Ne ha parlato l'Assessore all'Ambiente Alberto Tarchini.
Il Parco dell'Isola Carolina è prima di tutto un luogo dove il verde è e deve tornare protagonista, questa è la convinzione che ha mosso l'Amministrazione a lavorare sul progetto Bay e, con gli opportuni miglioramenti, poterlo presentare ai bandi emblematici Cariplo. Maggior spazio ai prati, ridisegno e rivisitazione delle alberature e saldo positivo di 300 unità, tra tagli e nuovi innesti, nel bilancio arboreo - afferma Tarchini - sono i tre capisaldi del nostro intervento. Per offrire, oltre alla qualità ecologica dell'ambiente, anche la gradevolezza del paesaggio. Piantumeremo nuove tipologie di alberi quali ad esempio l'albero di Giuda e le magnolie e i meli da fiore, retrocederemo la recinzione lasciando sempre lo spazio per le passeggiate su Viale Dalmazia e prevediamo la realizzazione di una piazza aperta con filari di tigli e l'aiuola centrale dove oggi ha sede il Parco Adda Sud. Abbiamo curato soprattutto la parte che riguarda il verde in quanto crediamo che vada non solo preservata ma migliorata rispetto al presente: l'Isola Carolina nel suo essere un presidio ambientale ed ecologico posto nel cuore del centro cittadino può davvero diventare il polmone, curato poi a dovere, a disposizione delle famiglie e dei turisti".

Lodi, 28 maggio 2018