1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Polizia Locale e cittadini collaborano nei controlli di vicinato

Sono state rese note le nuove date dei presidi nei quartieri che avranno luogo nel mese di maggio 2018.

(30.04.2018)
 

mappa della città con le date e i luoghi dei presidi nel mese di maggio

il sindaco casanova, il comandante della polizia locale germanà e il commissario pavesi

Presentato martedì 3 aprile 2018 in Municipio dal Sindaco Sara Casanova e dal Comandante della Polizia Locale Fabio Germanà Ballarino il nuovo progetto che si pone l'obiettivo di attivare una serie di iniziative a servizio dei residenti dei quartieri della città in tema di sicurezza urbana. Ideato dal Comando del corpo, prevede anche la collaborazione su base volontaria dei residenti, ai quali verrà fornita un'apposita formazione sulle modalità corrette ed opportune con cui segnalare episodi non chiari, al fine di garantire un'azione preventiva più efficace da parte degli agenti.

La sperimentazione prende il via in questo mese di aprile per terminare in dicembre, momento in cui saranno valutati l'andamento generale del progetto e le sue possibili migliorie.

 

Finalità del progetto

A fronte della crescente domanda di maggiore sicurezza e vivibilità dei centri urbani da parte dei cittadini, le amministrazioni locali sono chiamate a fornire risposte adeguate – pur nei limiti di risorse disponibili, sempre più esigue - anche attraverso l’implementazione dei servizi di Polizia Locale.

Il progetto in questione mira pertanto a garantire una più significativa presenza visibile della Polizia Locale sul territorio comunale, attraverso attività di presidio e punti d’ascolto dedicati.

L’obiettivo è da un lato quello di sviluppare possibili sinergie con i residenti dei quartieri, al fine di istituire un’attività di controllo di vicinato, coordinata dalla Polizia locale, dall'altro quello di assicurare il pattugliamento dinamico ed appiedato (in modalità vigile di quartiere) con pattuglie dedicate per la verifica, l’accertamento e l’intervento nelle situazioni riscontrate, anche a garanzia della fruibilità degli spazi comuni e delle aree verdi della città, pertanto:

  • verranno allestiti punti fissi di ascolto a rotazione nei quartieri che potranno subire modificazioni e implementazioni;
  • si attiveranno pattuglie appiedate composte da minimo 3 operatori con finalità sia di attività preventiva e di ascolto, sia di controllo, verifica e accertamento delle situazioni riscontrate
  • verrà data adeguata comunicazione dell’iniziativa alla popolazione residente
  • al termine del progetto, si provvederà ad effettuare, presso il Comando di Polizia Locale, incontri di formazione per i cittadini interessati a sviluppare l’attività di controllo di vicinato

Il presidio e il pattugliamento dinamico nei quartieri saranno attuati da aprile a dicembre 2018.

Complessivamente sono previsti:

  • 15 presidi fissi/punti di ascolto con presenza di un ufficiale di riferimento per minimo 3 ore
  • 30 pattuglie appiedate in modalità dinamica con almeno 3 operatori per almeno 3 ore di servizio

(04.04.2018)