1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

'Giornata della Memoria', la celebrazione in città all'Auditorium BPL

Prefettura e Istituzioni scolastiche propongono una mattinata di riflessione

Si svolge sabato 27 gennaio 2018 all'Auditorium BPL, presso il BPL Center in via Polenghi Lombardo a Lodi, la mattinata di riflessioni proposta dalle Autorità cittadine in occasione della 'Giornata della memoria'.

Prefettura e Ufficio Scolastico provinciale di Lodi organizzano, con il coinvolgimento di numerosi Istituti scolastici cittadini, un appuntamento che prevede l'alternarsi dei messaggi di saluto delle Autorità, tra cui il Sindaco di Lodi Sara Casanova, e la proposizione di canti, letture sceniche e momenti musicali. Verranno consegnate, come di consueto, alcune Medaglie di riconoscenza. 

Il tema della Giornata suggerisce diverse angolature da cui muovere pensieri e parole a ricordo della terribile esperienza dell'Olocausto e del dramma dei campi di concentramento. 

Il 27 gennaio di ogni anno rappresenta una data significativa a livello internazionale da quando l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 1 novembre 2005 l’ha designata come il "Giorno della Memoria": una scelta precisa, perché nessuno possa dimenticare gli orrori perpetrati, scegliendo un episodio simbolico del 1945: la liberazione avvenuta il 27 gennaio da parte delle truppe dell’Armata Rossa del campo di concentramento di Auschwitz, in Polonia. In Italia la giornata era di per sè già stata istituita con la L. 211/2000 e prevede l'organizzazione di cerimonie e incontri in tutto il Paese, in cui viene proposta la narrazione dei fatti e una riflessione sugli eventi storici, allo scopo di favorire la conoscenza e la sensibilizzazione personale e comune, soprattutto nelle nuove generazioni.

Per non dimenticare quel tragico periodo vissuto dall'Europa e per prevenire il ripetersi di vicende costate la vita a milioni di persone.

Fare memoria significa anche rendere onore alle migliaia di giusti che, in vari modi, si distinsero per generosità, coraggio e sensibilità umane nel turbine di quegli eventi, portando luce e speranza a tanti.  

Lodi, 26 gennaio 2018