1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Stranieri richiedenti asilo all'Isola Carolina

Prevista la rigenerazione di tutte le 70 panchine

Sono in corso presso il Parco dell’Isola Carolina gli interventi primaverili di manutenzione del verde e degli arredi. Allo svolgimento delle operazioni ha assistito in questi giorni anche il Commissario Straordinario del Comune, Mariano Savastano, che ha effettuato un sopralluogo al parco insieme a personale dell’Ufficio Ecologia, al responsabile del servizio gestione verde urbano di Astem Spa, Gianluca Manfredini, e a rappresentanti dell’associazione Progetto Insieme, che coordina l’attività di volontariato degli stranieri richiedenti asilo impegnati nel progetto di lavori socialmente utili.

Questi ultimi, in particolare, stanno provvedendo alla rigenerazione di tutte le 70 panchine del parco, mediante operazioni di carteggiatura, lavaggio e posa di doppio strato di impregnante a base acquosa. I materiali sono stati forniti dal Comune, che ha inoltre organizzato un’attività di formazione dei volontari, coordinata da un addetto del settore manutenzioni, che ha illustrato le corrette modalità di esecuzione degli interventi.
Conclusi i lavori all’Isola Carolina, i volontari stranieri saranno impegnati in attività analoghe presso altre aree verdi pubbliche della città e presso i Giardini Barbarossa.
Nel frattempo, sono state avviate le operazioni di taglio periodico dei manti erbosi.

"L’Isola Carolina è uno dei principali “polmoni verdi” della città ed è sicuramente quello più frequentato, insieme ai Giardini Barbarossa e a Villa Braila – sottolinea il Commissario Straordinario – Nel corso del sopralluogo ha riscontrato una situazione di apprezzabile decoro, con un adeguato livello di pulizia; discorso diverso è invece quello che riguarda la riqualificazione strutturale del parco, un’esigenza da tutti condivisa e che è già stata al centro di ipotesi di intervento, che tuttavia richiedono sviluppi progettuali e piani di finanziamento a medio termine, che potranno essere messi a punto dalla futura amministrazione".

(12-04-2017)