1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Nuovo comparto commerciale tra viale Europa e Tangenziale Sud

Sono in pubblicazione da oggi all’albo pretorio on line del Comune di Lodi l’avviso di deposito del rapporto preliminare e l’avviso di avvio del procedimento di adozione di un Piano Integrato di Intervento di iniziativa privata relativo ad un’area compresa tra viale Pavia, viale Europa e la tangenziale sud, avente superficie complessiva di 22.825 metri quadrati.

L’avviso di deposito del rapporto preliminare (i cui contenuti sono consultabili sul sito internet del Comune di Lodi e su quello del Sistema Informativo Lombardo della Valutazione Ambientale di Piani e Programmi-Sivas) ha lo scopo di informare chiunque ne abbia interesse, anche per la tutela di interessi diffusi, della possibilità di presentare suggerimenti e proposte, indirizzandoli al Servizio Urbanistica del Comune di Lodi, attraverso il protocollo generale o via fax al recapito 0371 409.720.

Il procedimento di adozione del Piano Integrato di Intervento è stato avviato con una delibera del Commissario Straordinario del Comune, che ha disposto la verifica di assoggettabilità del PII alla Valutazione Ambientale Strategica, necessaria in virtù del fatto che la proposta di intervento si configura in variante rispetto al Piano di Governo del Territorio, prevedendo la realizzazione di due medie strutture di vendita in un comparto avente già natura commerciale, ma per insediamenti di dimensioni inferiori.

La proposta di PII è stata presentata dalla società Efferre Srl di Dalmine (BG), che dispone delle aree in questione in forza di contratti preliminari di compravendita stipulati con le proprietà (le società Otto Blues Srl e Immobiliare Quadrifoglio Srl).
La procedura di adozione è stata attivata a seguito di un primo parere preventivo espresso nel luglio 2016 dal Servizio Urbanistica del Comune, condizionato ad approfondimenti di natura viabilistica, alla stima dei benefici socio-occupazionali e alla verifica di presupposti di natura commerciale, che sono stati sviluppati in una successiva fase di concertazione preliminare, sino alla presentazione lo scorso 3 marzo della proposta, sulla base di una progettazione elaborata dallo Studio di Architettura Rozza di Lodi.

L’intervento è articolato in 3 lotti, per una superficie lorda di 6.716 metri quadrati e una superficie di vendita di 3.998 metri quadrati, quest’ultima suddivisa in una media struttura per la vendita di generi non alimentari di 1.499 metri quadrati ed una media struttura di vendita di generi alimentari di 2.499 metri quadrati, ognuna con ingresso indipendente ed altezza di 4,50 metri, alle quali si aggiunge un terzo edificio a destinazione ristorante di 500 metri quadrati. La volumetria complessiva dei tre lotti ammonta a 20.151 metri cubi.
A servizio delle attività commerciali verranno realizzati 357 posti auto, di cui 218 interrati e 141 esterni: queste aree di sosta occuperanno una superficie di 3.542 metri quadrati, rispetto ad un totale di 11.412 metri quadrati di standard in dotazione, per la cui quota residua pari a 7.870 metri quadrati viene proposta la monetizzazione per un importo di 692.559 euro. Verrà inoltre ceduta all’uso pubblico una ulteriore area, presente nel comparto, di 1.105 metri quadrati, per compensare la trasformazione del parcheggio pubblico esistente nella nuova rotatoria tra viale Pavia e viale Europa prevista in progetto. Sotto il profilo degli adeguamenti viabilistici, la proposta prevede anche interventi di sistemazione delle rotatorie di intersezione di viale Europa con via Di Vittorio e via Cristoforo Colombo e la realizzazione di una nuova pista ciclabile.

E’ stata inoltre presentata all’Anas l’istanza di approvazione del progetto di una rampa per l’accesso dalla tangenziale sud al parcheggio interrato dell’insediamento commerciale. Con la delibera di avvio della procedura di adozione del PII è stata istituita apposta Conferenza per la verifica di assoggettabilità alla VAS, a cui parteciperanno:

  • soggetti competenti in materia ambientale: Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Lombardia; Agenzia per la Tutela della Salute; Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia; Soprintendenza per i Beni Architettonici e per il Paesaggio di Milano; Soprintendenza per i Beni Archeologici di Milano
  • enti territorialmente interessati: Regione Lombardia-Direzione Generale Territorio ed Urbanistica-U.O. Pianificazione Territoriale ed Urbana; Provincia di Lodi-Settore Urbanistica; Comuni confinanti San Martino in Strada, Dovera, Montanaso Lombardo, Lodi Vecchio, Boffalora d’Adda, Corte Palasio, Tavazzano con Villanesco, Cornegliano Laudense, Pieve Fissiraga
  • Enti/Autorità con specifiche competenze: Autorità d’Ambito di Lodi; Parco Adda Sud; S.A.L S.r.l.; Linea Distribuzione s.r.l.; A.N.A.S S.p.a; E.N.E.L. S.r.l

(04-04-2017)
 

la mappa dell'insediamento