1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Aree di sosta, avviate le procedure per il rinnovo dell'incarico di gestione

E’ in pubblicazione all'albo pretorio on line del Comune di Lodi la delibera del Commissario Straordinario con cui è stato approvato il Capitolato tecnico prestazionale del servizio di gestione delle aree di sosta pubbliche della città, documento che costituirà la base della gara che verrà prossimamente bandita per l’assegnazione del servizio per i prossimi 7 anni.
Con la medesima delibera, si dà inoltre atto della proroga dell’incarico all'attuale gestore (Line Spa) per il periodo transitorio sino all'affidamento del nuovo incarico, allo scopo di garantire la necessaria continuità del servizio.

Il numero degli stalli di sosta oggetto della concessione ammonta a 2.179, di cui 1.908 adibiti alla sosta a rotazione a pagamento (“striscia blu”), 115 riservati ai veicoli con pass disabili, 75 posti auto in abbonamento presso il parcheggio sotterraneo di piazzale Matteotti, 40 posti auto in abbonamento presso il parcheggio di piazzale Forni e 41 stalli di sosta riservati ai residenti all'interno della Zona a Traffico Limitato.
Tra i 1.908 posti auto a “striscia blu” sono compresi quelli dei Settori Omogenei A, B e C, accessibili alla sosta dei veicoli dei residenti, in possesso di contrassegno autorizzativo con validità annuale. Non sono invece oggetto di concessione i posti auto dei Settori Omogenei D ed E, la cui istituzione è prevista nel Piano della Sosta ma non è stata ancora formalmente realizzata. Il gestore dovrà inoltre garantire la realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale anche per gli stalli di carico/scarico merci (48) e quelli riservati a mezzi pubblici, di soccorso e di emergenza (39) presenti nelle aree oggetto della concessione.

Tra le prestazioni richieste al gestore, il Capitolato introduce due significative novità.
La prima è relativa alla sostituzione di tutti gli 80 parcometri esistenti, con nuovi modelli che consentano il pagamento anche con bancomat e carta di credito, oltre all'attivazione di sistemi di pagamento via smartphone.
La seconda riguarda l’apertura di uno sportello “Smart Mobility” (che dovrà essere collocato entro un raggio di 500 metri dal municipio), presso il quale, oltre alla vendita di ticket ed abbonamenti per la sosta, verranno gestite tutte le pratiche relative al rilascio ed al rinnovo dei pass per i residenti; lo sportello dovrà garantire l’apertura nelle giornate di martedì, mercoledì, giovedì e sabato, con orario minimo dalle 08.30 alle 12.30.

La regolamentazione delle aree di sosta a pagamento non prevede variazioni rispetto all'assetto attuale, sia per quanto riguarda gli orari (dal lunedì al sabato dalle 08.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 19.00, domenica e festivi dalle 08.00 alle 12.30) che la durata massima della sosta (2 ore) nonché le tariffe (da 0,50 a 1,50 euro in relazione della centralità e del maggiore utilizzo di alcune aree rispetto ad altre).

L’offerta economica da presentare in gara è costituita dai punti percentuali di riduzione dell’aggio sugli incassi posto a base di gara, stabilito nel 25%.
La media degli incassi del servizio nell'ultimo triennio è stata pari a 1.400.000 euro, equivalenti ad un aggio massimo per i 7 anni della concessione di 2.450.000 euro più Iva.
Il Capitolato prevede inoltre delle premialità in caso di aumento della rendita media annua del posteggio, a partire da un punto in più di aggio per aumenti di rendita sopra il 10%, sino a tre punti in più di aggio per aumenti di rendita superiori al 30%.

(03-03-2017)