1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Edilizia Residenziale Pubblica, approvato un progetto da 740.000 euro

Realizzazione di 8 nuovi alloggi in via Gorini e riqualificazione energetica dello stabile da 12 alloggi in via della Calca

Ammonta a 740.000 euro il quadro economico dei lavori di realizzazione di 8 nuovi alloggi sociali in via Gorini e di riqualificazione energetica dello stabile Erp di via della Calca, composto da 12 unità abitative, il cui progetto definitivo è stato approvato con delibera del Commissario Straordinario. Rispetto all’importo complessivo, l’intervento beneficerà di un contributo di 615.683 euro stanziato dalla Regione Lombardia, a valere sul fondo per il recupero del patrimonio di edilizia residenziale pubblica, mentre il Comune finanzierà la residua quota di circa 124.000 euro con risorse proprie di bilancio. Il quadro economico di progetto comprende 638.673 euro per lavori (di cui 23.400 euro di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso) e 101.327 euro di somme a disposizione per Iva (63.867 euro), incarichi professionali esterni (29.111 euro), verifiche preliminari e accantieramento (4.120 euro), progettazione interna (3.500 euro) e spese amministrative (725 euro).

Per quanto riguarda via Gorini, si prevede la realizzazione di 8 miniappartamenti negli spazzi collocati al primo piano dell’immobile dove ha sede (al piano terra) la scuola dell’infanzia “Giardino”. Il piano è raggiungibile mediante un ascensore già esistente; i 4 appartamenti che verranno predisposti sul lato che si affaccia su via Gorini saranno serviti da un corridoio interno di distribuzione, mentre gli altri 4 appartamenti, ospitati nell’ala verso via Carducci, saranno accessibili da un ballatoio esterno. Gli appartamenti saranno destinati a coppie anziane ed a altri soggetti economicamente svantaggiati.

L’edificio residenziale pubblico denominato “La Calca” si trova invece in zona San Gualtero, collocato di fronte alla scuola dell’infanzia ed alla scuola elementare del quartiere.
L’immobile è stato realizzato nel 1982 dall’allora Istituto Autonomo Case Popolari, utilizzando per le chiusure perimetrali pareti e solai prefabbricati in calcestruzzo e per le partizioni degli spazi interni pareti in cartongesso. La struttura portante è composta da murature inframmezzate da isolante in polistirolo a bassa densità, isolate esternamente con una lastra di polistirolo rasata con intonachino su rete plastificata. I solai orizzontali sono composti allo stesso modo. La copertura, nata piana, è stata modificata a due falde negli anni ‘90, usando lastre in fibrocemento, come per le canne fumarie e le pareti delle cantine al piano terra, che pertanto dovranno essere smaltite come da normativa vigente.
Altra caratteristica dell’edificio è data dalle cornici prefabbricate in calcestruzzo bianco di finestre e balconi, che benché attualmente in ottimo stato, fungono come ponte termico eccezionale. Al fine di migliorare l’efficienza dell’edificio sotto il profilo energetico verranno realizzati diversi interventi funzionali all’isolamento termico delle strutture disperdenti verso l’esterno e verso le zone non dotate di riscaldamento. In particolare si interverrà sulle pareti esterne e sulla soletta verso le cantine e l’ambiente esterno, isolando con pannelli in polistirene espanso, nonché sostituire sui serramenti, che verranno sostituiti con elementi dotati di caratteristiche tecniche conformi alla normativa vigente in materia di contenimento energetico.
L’intento principale è quello di abbassare la trasmittanza termica dell’involucro, contenendo, di conseguenza, le dispersioni, ed aumentando l’efficienza della sinergia tra edificio e sistema impiantistico. Visto il notevole spessore dell’isolamento previsto (14 centimetri), le cornici prefabbricate delle finestre (spesse 11 centimetri) verranno inglobate in un cassone in metallo isolato internamente, per poter perimetrare l’isolamento delle pareti e dare un corpo architettonico all’edificio.

(30-12-2016)
 

vista area dell'intervento in via Gorini
vista area dell'intervento in via Gorini
facciata dell'edificio in via Gorini
facciata dell'edificio in via Gorini
vista area dell'intervento in via della Calca
vista area dell'intervento in via della Calca