1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Parco Adda Sud, proposta la riqualificazione della sede in viale Dalmazia

la sede del parco adda sud

Il Consorzio di gestione chiede l'ampliamento della Cascina Colombina

La Cascina Colombina potrebbe essere interessata da un intervento di riqualificazione che, attraverso l’ampliamento degli spazi disponibili, consentirebbe di mantenere nell’attuale collocazione la sede del Parco Adda Sud e al contempo riservare locali a disposizione dell’amministrazione comunale, anche per l’attivazione di nuovi servizi a supporto dell’attiguo Parco dell’Isola Carolina.

La proposta è stata presentata in forma preliminare dal presidente del Consorzio di gestione dell’Adda Sud, Silverio Gori, nel corso di un incontro con il Commissario Prefettizio, Mariano Savastano, svoltosi oggi presso la sede di viale Dalmazia.

"Ho preso atto con interesse dell’intenzione espressa dal presidente - commenta il Commissario - che potrebbe rappresentare una soluzione efficace sia per dare stabile collocazione alla sede dell’ente Parco che per preservare la disponibilità di spazi coperti per funzioni collegate alla fruizione dell’Isola Carolina".

Il Parco Adda Sud si è insediato presso Cascina Colombina nel 2006, trasferendovi gli uffici in precedenza ospitati presso la torre uffici di via Grandi. L’edificio era stato oggetto di un intervento di ristrutturazione realizzato dal Parco con risorse messe a disposizione da Regione Lombardia ed era stato affidato in comodato dal Comune per la durata di 12 anni, con scadenza pertanto stabilita per il 2018.

"Ho chiesto al presidente del Parco Adda Sud di predisporre un progetto indicativo, sostenuto anche dalle opportune verifiche di compatibilità urbanistica - informa il Commissario - sulla cui base potrà essere avviato un confronto. Un aspetto essenziale della proposta è che non risulterebbe vincolante rispetto alla eventuale esigenza di adibire parte della struttura a servizi per l’Isola Carolina, lasciando alla futura amministrazione della città piena e totale autonomia decisionale in merito a possibili progetti di riqualificazione del parco pubblico".

(22-09-2016)