1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Nuovo assetto viabilistico in zona Albarola

La trasformazione a senso unico di via Saragat, con la contestuale realizzazione di una corsia riservata al transito delle biciclette, sarà il primo passo dell’intervento di modifica dell’assetto viabilistico della zona dell’Albarola programmato dall’amministrazione comunale e che verrà avviato nei prossimi giorni, con l’obiettivo di creare una “area 30” che tuteli efficacemente pedoni e ciclisti e preservi il carattere residenziale degli spostamenti nell’area.

Il progetto della riqualificazione, presentato oggi dall’assessore alla mobilità Simone Piacentini, prevede che via Saragat diventi percorribile solo a senso unico, nella direttrice di marcia da via Maestri del Lavoro verso via Tobagi, con limite posto all’altezza del civico 4, in corrispondenza del parcheggio pubblico nei pressi della chiesa parrocchiale e del parco delle Caselle; il tratto di via Saragat fra il civico 4 e via Tobagi resterà invece percorribile in entrambi i sensi di marcia. Lo spazio che verrà recuperato con l’eliminazione di una delle carreggiate sarà utilizzato per predisporre una pista ciclabile, di 2,50 metri di ampiezza:

"Abbiamo scelto di realizzare la pista ciclabile in sede, anzichĂ© promiscua con il transito pedonale sul marciapiede, per ragioni di sicurezza – spiega l’assessore Piacentini – legate in particolare ai movimenti dei veicoli in uscita dalle abitazioni a schiera che sorgono su questo lato di via Saragat. Nel primo tratto, sino a via Codazzi, l’ampiezza dei marciapiedi laterali verrĂ  mantenuta nelle dimensioni attuali (2,50 metri sul lato sinistro e 3,50 su quello destro, caratterizzato dalla presenza di un filare di alberi), mentre quella della corsia di sosta per le auto aumenterĂ  da 2,10 metri a 2.30 metri, consentendo di disporre i mezzi in linea anzichĂ© a “spina di pesce”. Nel tratto fra via Codazzi ed il civico 4, l’unica variazione della carreggiata riguarderĂ  la riduzione tra 6 metri a 3,50 metri della parte carrabile (che passerĂ  da due a una corsia di marcia), recuperando in questo modo i 2,50 metri per la prosecuzione della pista ciclabile sino al parcheggio".

I lavori di realizzazione della pista ciclabile non comporteranno limitazioni al transito e dovrebbero concludersi tra mercoledĂŹ 6 e giovedĂŹ 7 aprile. A intervento ultimato e posa della segnaletica completata, oltre al senso unico in via Saragat entrerĂ  in vigore il limite i velocitĂ  a 30 chilometri orari nella stessa via Saragat, nelle vie Codazzi, Marzagalli, Maestri del Lavoro, Aldo Moro, Tobagi, Todisco e Vittime della Violenza e in Largo Danelli.

"In futuro – anticipa l’assessore Piacentini – l’assetto della “area 30” verrà integrato da elementi di arredo urbano e di dissuasione (dossi)".

Questa prima fase del riassetto viabilistico dell’area prevede infine l’eliminazione del collegamento diretto tra le due carreggiate di via Maestri del Lavoro all’altezza di via Saragat (l’inversione di marcia in via Maestri del Lavoro sarà quindi consentita esclusivamente dall’isola spartitraffico all’altezza di via Vittime della Violenza) e la soppressione della fermata della Linea 3 del servizio di trasporto pubblico urbano di via Maestri del Lavoro lato Centro Commerciale, con mantenimento di quella sull’altro lato della via, in corrispondenza di via Saragat.

(01-04-2016)