1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

"8 marzo e non solo": il bilancio delle iniziative da parte degli organizzatori

Ottimo riscontro per il programma di iniziative 8 MARZO E NON SOLO 2016, realizzato dal Comune di Lodi, con la collaborazione di diverse associazioni e realtà che s’impegnano in città, per la promozione delle pari opportunità.

Un calendario variegato e concentrato nello scorso week end che ha visto ampia partecipazione di pubblico e interesse.

“L’intento - dice Erika Bressani, Assessora alle Pari Opportunità del Comune di Lodi - è stato di ricordare l’8 marzo, Giornata Internazionale della Donna, come una festa ma anche come occasione, è bene ricordarlo, per riflettere sui passi e sulle sfide che ancora restano da compiere per realizzare effettive pari opportunità per le donne nel nostro Paese”.

I primi appuntamenti in programma, ben accolti e seguiti, sono stati organizzati all’interno della Biblioteca Laudense e dedicati al tema della relazione spesso difficile delle donne con il proprio corpo attraverso l’ironica mostra fotografica di Marilù Putignano sulla golosità “Vorrei non vorrei” (visitabile fino al 19 marzo) e la conferenza “Dietra tra piacere e salute” tenuto dalla nutrizionista Laura Mazza e dalla psicologa Laura Vighi. Il programma ha dunque visto alternarsi momenti di aggregazione e di socializzazione rivolti al mondo femminile. Oltre ai primi incontri già ricordati, vi sono stati 85 trattamenti shiastsu gratuiti offerti alle donne nelle giornate di sabato 5 e domenica 6, dalle Associazioni Zampeluci e Goccia Zen e l’aperitivo nel pomeriggio di sabato organizzato all’interno dei locali ristrutturati del Centro Donna, per promuovere iniziative e incontri organizzati in collaborazione con ben 9 associazioni che hanno sede e animano il centro.Domenica 6 marzo l’appuntamento è stato con la creatività, originalità e manualità delle donne con il mercatino de I Talenti delle Donne. Più di 60 hobbiste hanno promosso in Piazza Vittoria le loro creazioni artigianali raccogliendo partecipazione e apprezzamento da parte del pubblico. 
Nella serata di martedì 8 marzo, posti esauriti al Teatro Alle Vigne per lo spettacolo teatrale “Mia mamma è una marchesa” dove un’irresistibile Ippolita Baldini ha fatto ridere e riflettere mettendo in scena, attraverso la sua biografia, difficoltà e peripezie per svincolarsi da una vita aristocratica e preimpostata. L’ingresso ad offerta libera ha inoltre fatto registrare 1470 € raccolti a favore del Movimento Lotta Fame nel Mondo a sostegno del centro Ek Abana- Casa d’accoglienza per bambine accusate di stregoneria in Congo. 
La settimana caratterizzata dagli eventi di 8 MARZO E NON SOLO è poi continuata giovedì 10 marzo. Elemento di attenzione è stato offerto in risposta al problema delle violenza domestica che affligge anche il nostro territorio, con l’organizzazione di una Corso di Autostima e Difesa personale Femminile, a cui si sono iscritte 35 donne. Nella stessa serata, a 70 anni dal suffragio universale approvato in Italia, un incontro al Teatrino di Via Gorini ha ricordato le 21 donne che parteciparono all’Assemblea Costituente. 
Il programma di iniziative 8 MARZO E NON SOLO si è concluso sabato 12 marzo con l’incontro organizzato dall’Associazione GE.CO presso il Centro Donna, dove G. Cozza autrice del libro “Allattare e lavorare si può” ha raccontato ad una 10 di neo-mamme presenti le sue idee e strategie  per affrontare al meglio il momento della separazione dal proprio bambino e per conciliare lavoro e allattamento.

(15.03.2015)