1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Presentato il nuovo Piano della sosta


ATTENZIONE

Per l'anno 2017 leggere le novità a
questo link.
 

Si allargano da tre a cinque le aree omogenee

L'istituzione di due "aree omogenee" per i residenti in aggiunta alle tre esistenti, la revisione delle condizioni di accesso alla Zona a Traffico Limitato per alcune tipologie di attività produttive e l'applicazione del Regolamento per il pass disabili approvato lo scorso anno dal consiglio comunale sono le novità contenute nell'aggiornamento per il 2016 del Piano della Sosta, approvato oggi dalla giunta, a cui si aggiungono le semplificazioni delle modalità di richiesta dei pass.

"Si tratta di misure significative - sottolinea il sindaco, Simone Uggetti - che hanno l'obiettivo di migliorare i servizi e agevolare le pratiche per cittadini ed imprese. Con queste innovazioni non vengono aumentate le restrizioni, ma al contrario si ampliano le opportunità, cercando di soddisfare quante più esigenze sia possibile. Le nuove modalità di richiesta dei pass, ed in generale di espletamento di tutte le pratiche relative alla viabilità, rappresentano sotto questo profilo una piccola "rivoluzione", che va incontro alla richiesta degli utenti di maggior flessibilità".

"Per quanto riguarda in modo specifico gli aspetti viabilistici - spiega l'assessore alla mobilità, Simone Piacentini - la decisione di creare due nuove "aree omogenee" in quartieri prossimi alla stazione ferroviaria ha lo scopo di tutelare i residenti, ai quali sarà riservata la possibilità della sosta di lunga durata, eliminando la "competizione" con i pendolari, per i quali stiamo comunque studiando agevolazioni alternative, che saranno messe a punto prima dell'entrata in vigore delle nuove disposizioni, prevista a giugno per l'isolato retrostante la stadio della Dossenina e settembre per una parte della zona Fanfani-Pratello. Le modifiche alle modalità di accesso alla Ztl dei mezzi delle attività produttive, invece, recepiscono le esigenze diversificate di alcune tipologie di attività e regolano in modo più chiaro le condizioni di ingresso per i mezzi delle imprese di fuori Provincia. Infine, per i veicoli al servizio di persone disabili vengono attuate le disposizioni del nuovo Regolamento, tra cui il pass annuale a 102 euro per la sosta negli spazi a striscia blu, oltre all'estensione a tutti i residenti in Provincia di Lodi dell'inserimento nella "lista bianca" dei veicoli autorizzati all'ingresso in Ztl".

Nuove aree omogenee

A differenza delle tre esistenti (A, B e C, comprendenti il centro storico e le zone immediatamente a ridosso della cerchia delle mura), nelle due nuove aree omogenee (D ed E) il rilascio del pass ai residenti per la sosta senza limite di durata sarà a titolo gratuito. I posti auto delle vie interessate resteranno infatti a striscia bianca e saranno utilizzabili dai non residenti solo con disco orario, per un tempo massimo di 2 ore. Il pass sarà concesso anche a chi è in possesso di posto auto privato, ma solo nel caso in cui il nucleo famigliare possieda più mezzi, in numero superiore ai posti auto privati disponibili (esempio: 2 auto, 1 box= 1 pass gratuito). Potranno essere richiesti sino a 2 pass per nucleo famigliare ed il secondo sarà soggetto al pagamento di una tariffa di 36 euro all'anno.

  • Settore omogeneo D (in vigore dal 15 giugno: validità dalla modifica della segnaletica verticale): via Bergognone, via Griffini, via dei Platani, via Manzoni, via Parini, via Fatabenefratelli, via Locatelli, via Spelta.
  • Settore omogeneo E (in vigore dal 15 settembre: validità dalla modifica della segnaletica verticale): via San Bassiano (tratto via Oldi-via Pace di Lodi), via Oldi, via Sant'Alberto, via Pompeo Strabone, via Pace di Lodi, via Agostino da Lodi, via Fra' Simonetto da Camerino, vicolo San Giovanni da Lodi, via Salamina, via del Pratello.

Ingresso mezzi attività produttive in Ztl

Gli orari per il carico/scarico restano ripartiti in tre fasce dal lunedì al venerdì, la prima delle quali viene però accorciata di mezz'ora, dalle 06.00 alle 10.30 anziché sino alle 10.30; anche la fascia unica del sabato viene ridotta di mezz'ora (06.00-10.00) e viene confermato il divieto di operazioni di carico/scarico la domenica e nei festivi infrasettimanali. I mezzi in operazione di carico/scarico dovranno obbligatoriamente esporre il disco orario. Per l'ingresso in Ztl, le novità che verranno introdotte riguardano due tipologie della categoria "servizi urgenti a domicilio", le imprese di pulizia e gli interventi di manutenzione: la possibilità di ottenere il pass con validità annuale viene estesa alle imprese di fuori Provincia, ma dietro pagamento di un canone di 72 euro; viene inoltre data facoltà di ottenere permessi giornalieri, al costo di 5 euro.

Per le imprese con sede in Provincia di lodi, sia il pass annuale che il permesso giornaliero continueranno a essere gratuiti (nel secondo caso con il solo obbligo di comunicazione preventiva).

Veicoli al servizio di persone disabili

Oltre al recepimento delle indicazioni del nuovo Regolamento Pass Disabili (relativamente alla possibilità di ottenere un pass annuo per la sosta negli spazi a striscia blu, al costo di 102 euro), le innovazioni introdotte nel Piano della Sosta riguardano l'estensione ai veicoli di tutti i disabili residenti in Provincia di Lodi dell'inserimento nella "lista bianca" dei mezzi autorizzati all'ingresso in Ztl (previa valutazione da parte del Comando di Polizia Locale) e l'aumento da 48 a 72 ore dei termini concessi per regolarizzare eventuali ingressi di mezzi privi di pass non comunicati preventivamente.

Rinnovo o rilascio di nuovi pass

Il punto di riferimento per presentare domande di rinnovo o di rilascio di pass e per ritirare gli stessi non sarà più l'ufficio viabilità, ma lo Spazio Comune di piazza Broletto, lo sportello multi funzioni (Ufficio Relazioni con il Pubblico, Informazioni Turistiche, Informagiovani, Polizia Locale) che garantisce un'apertura 7 giorni su 7 (dal lunedì al sabato 09-18.00; domenica 08.30-13.00 e 14.30-18.00), agevolando considerevolmente l'utenza. Le domande potranno essere inoltrate anche tramite posta elettronica (passauto2016@comune.lodi.it), compilando il modulo disponibile in formato editabile sul sito internet del Comune. Notevolmente semplificate anche le modalità di pagamento, con la possibilità di provvedere tramite bonifico bancario (anche da home banking) oppure con bancomat o carta di credito alla postazione Pos che verrà allestita presso lo Spazio Comune.

Per i rinnovi, il Comune invierà agli interessati comunicazione e modulo tra l'1 ed il 15 marzo, la presentazione delle domande sarà possibile a partire dal 21 marzo ed il ritiro tra il 15 maggio ed il 15 giugno.

(17-02-2016)