1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Tutti a teatro con Sherlock Holmes e il Dr. Watson

Cinque spettacoli, tutto esaurito per le scuole alle Vigne

Metti insieme un'anziana signora senza eredi, un maggiordomo poco fidato, un nipote per nulla interessato alla zia e molto ai suoi averi. Aggiungi il detective più famoso del mondo e il suo impacciato assistente, il dramma è fatto. 

Tratto da elementi contenuti ne "Le Avventure di Sherlock Holmes" e "Il Taccuino di Sherlock Holmes" di Sir Arthur Conan Doyle, lo spettacolo Elementary Watson, in scena tra il 15 e il 16 febbraio 2016 sul palco delle Vigne ha riscosso un clamoroso successo tra le scuole lodigiane. 
400 studenti e i loro professori presenti ad ogni recita, overbooking registrato nelle cinque repliche in programma al mattino e al pomeriggio: venti classi tra Spezzaferri, don Milani e Ada Negri di Lodi, oltre alle medie di Lodivecchio e S. Martino in Strada, solo nella mattinata del 16 febbraio, mentre al pomeriggio è la volta del Cazzulani con altre 12 classi. Lunedì 15 febbraio si erano tenute altre due repliche per le scuole superiori di Lodi: le classi di Verri, Maffeo Vegio e Einaudi. 

Quasi 2.000 studenti si sono dunque alternati in sala grande alle Vigne nell'arco di due giorni. Un risultato che va molto oltre le aspettative degli organizzatori, tanto che altre scuole con le rispettive classi, pur avendo manifestato l'intenzione di assistere alla commedia, non hanno potuto farlo. 
A cosa si deve tanto entusiasmo? La formula del 'teatro scuola', innanzitutto. Con 7 euro a testa nel caso di elementari e medie, 8 euro ciascun alunno alle superiori, si assiste a spettacoli di ottimo livello, in un ambiente confortevole, di prestigio, senza doversi spostare con i mezzi a Milano. Mattinate scolastiche all'insegna della cultura e della formazione, apprendendo i linguaggi dell'arte e della creatività, proposte da attori e compagnie di buon livello.  


In scena queste mattine, per la regia di Enzo musico, la compagnia 'The play group', che lavora in ambito internazionale al fine di legare al teatro l'apprendimento della lingua inglese, di cui varia difficoltà e contenuti a seconda dell'età del pubblico in sala. In circa 60 minuti, le vicende di Lady Blackwell, di Mr. Holmes e del Dr. Watson si alternano tra l'Inghilterra e la Cina, alla ricerca del colpevole di un misterioso delitto. Ma oltre ai tre attori, sul palco può capitare vengano coinvolti anche gli alunni, impegnati a ripercorrere - 'obviously, english speaking' - la scena del delitto.   
Divertente, utile, ben condotto dai protagonisti. Meritati gli applausi finali. 


La proposta del 'Teatro per le scuole' presentata ad ottobre 2015 prevede otto spettacoli per l'infanzia e la primaria, dieci spettacoli per le medie e le superiori e tre laboratori teatrali per adolescenti dai 14 ai 18 anni. Ricca e diversificata, viene incontro alle esigenze di ogni fascia d'età con performance che uniscono la risata alla riflessione, i classici 'evergreen' alle proposte di giovani compagnie in cerca di affermazione.   

Prossimo appuntamento il 23 e 34 febbraio con 'Vergine Madre', un viaggio in sei tappe nella Divina Commedia dantesca, che si apre col celeberrimo incipit del canto XXXIII del Paradiso proposto dall'attrice Lucilia Giagnoni. Produzione M.A.S Juvarra di Chivasso (To).

Andrea Bruni
Lodi, 16 febbraio 2016