1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Contributo per l'eliminazione delle barriere architettoniche

  1. DESCRIZIONE
  2. REQUISITI
  3. MODULISTICA
  4. DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE
  5. MODALITA' DI ACCESSO
  6. TEMPISTICA
  7. COSTI
  8. PER SAPERNE DI PIU'
 
 
 

DESCRIZIONE

Avviamento dell'iter burocratico per ottenere contributi a fondo perduto, a parziale copertura delle spese sostenute per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati.
Il contributo economico è erogato dalla Regione Lombardia e copre una percentuale della spesa sostenuta fino ad un massimo di €7.101,28.

ATTENZIONE
Il Comune si occupa di accogliere la domanda e di presentarla a Regione Lombardia, che con nota U1.2016.0006445 del 21/09/2016 ha segnalato che il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, competente in materia, da anni non prevede lo stanziamento di risorse finanziarie a copertura del Fondo speciale previsto dalla L. 13/89.
Conseguentemente, le domande dei fabbisogni 2013, 2014, 2015, 2016 nonché quelle in corso di inoltro, resteranno valide ai fini di una loro futura finanziabilità, ma non è possibile effettuare previsioni in merito alla loro effettiva liquidazione in quanto il loro soddisfacimento è subordinato al trasferimento delle risorse statali.

 
 

REQUISITI

Situazione di invalidità che richiede un adeguamento dell'abitazione (servizi igienici - elevatore - montascale - ascensore).

 
 

MODULISTICA

È necessario compilare un modulo di domanda (ante o post 1989) da scegliere in base all'anno di costruzione dell'abitazione e produrre (preferibile entro metà febbraio di ogni anno, per rispettare i tempi di apertura del bando) i documenti specificati al seguente punto.

Accedi alla sezione modulistica dedicata

 
 

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE

  • Marca da bollo da € 16,00 da apporre sulla domanda
  • Certificato in carta libera debitamente sottoscritto da un medico, da cui risulti esplicitamente:
 
  • l’handicap dell’avente diritto all’intervento
  • la patologia/le patologie da cui tale handicap deriva
  • le obiettive difficoltà che ne derivano (così come previsto dal punto 4.6 della Circolare del Ministero dei lavori pubblici 22 giugno 1989, n. 1669/UL - esplicativa della Legge 13/89, al fine di identificare il tipo di intervento)
 
  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio (utilizzare il modulo inserito nel alla domanda di contributo)
  • copia documento di identità
  • preventivo di spesa (attenzione la spesa non può essere effettuata prima della protocollazione della domanda in Comune - L'IVA solitamente è al 4%, si veda: http://www.handylex.org/schede/ivaba.shtml). Il beneficiario può essere il condominio, cui andrà nel caso intestato il preventivo.
  • se abitazione in condominio: verbale dell’assemblea condominiale dal quale si evince che la stessa si è espressa favorevolmente (ai sensi dell’art. 1136, 2° e 3° comma del cod.civ.) oppure dichiarazione del disabile attestante il rifiuto da parte dell’assemblea di assumere o la non assunzione entro 3 mesi dalla richiesta delle deliberazioni di cui al comma 1, art.2 della L.13/89 (controfirmata dal proprietario dell’alloggio qualora questi non sia il soggetto disabile).


Documentazione accessoria:

  • documentazione che individua precisamente ed esclusivamente le opere oggetto di richiesta del contributo:
 
  • relazione descrittiva
  • disegni
  • computo 
 
  • se in possesso, fotocopia  certificato dell’A.S.L. attestante l’invalidità totale qualora il portatore di handicap voglia avvalersi della precedenza ai fini della liquidazione del contributo


Se il beneficiario è identificato nel condominio (cui è intestato il preventivo), pure la successiva fattura e il relativo bonifico dovranno essere intestati al condominio (documentazione che farà avere in seguito alla presentazione della domanda).

 
 

MODALITA' DI ACCESSO

Comune di Lodi - Servizi Sociali
Via Volturno, 2
Elga Alessandra Zuccotti
tel. 0371 409.323
fax 0371 409.453
mail: elga.zuccotti@comune.lodi.it
PEC: comunedilodi@legalmail.it

Orario (accesso al servizio solo su appuntamento):

  • Lunedì: 9.00 - 16.15
  • Mercoledì: 9.00 - 17.15
  • Martedì e giovedì: 9.00 - 13.30
  • Sabato: 9.00 - 12.00
 
 

TEMPISTICA

Entro il 1 marzo di ogni anno la domanda deve essere presentata al Settore Politiche Sociali.
Nel mese di Marzo le domande vengono inoltrate alla Regione Lombardia.

 
 

COSTI

Marca da bollo da â‚¬ 16,00.
Istituzione pratica gratuita.

 
 

PER SAPERNE DI PIU'