1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Don Milani, approvato il progetto di sistemazione danni

Lavori per tre mesi, 300.00 euro l'impegno economico

Dureranno 3 mesi i lavori di ripristino degli ambienti della scuola secondaria di primo grado "Don Milani" danneggiati dall'incendio che ha colpito la struttura di via Salvemini nella notte tra il 19 ed il 20 ottobre scorsi.
Lo prevede il cronoprogramma del progetto esecutivo dell'intervento, approvato dalla giunta nell'ultima seduta del 2015 ed ora in pubblicazione all'albo pretorio on line del Comune. Oltre a impegnare le risorse necessarie (300.000 euro, comprensivi anche del rifacimento della recinzione delle scuole dell'infanzia e primaria "Don Gnocchi" di via Madre Cabrini), il provvedimento conferisce inoltre mandato al dirigente del settore tecnico comunale per avviare le procedure di gara per l'assegnazione dell'incarico di esecuzione, con l'obiettivo di insediare il cantiere per l'inizio di febbraio e completare le opere entro aprile.

Insieme ai lavori di ripristino dei locali danneggiati (un laboratorio e la cucina al piano terra e gli uffici amministrativi al primo piano), il progetto comprende anche interventi di adeguamento delle misure antincendio, sulla base di un progetto validato dai Vigili del Fuoco ai fini dell'ottenimento del Certificato di Prevenzione Incendi, integrando in questo modo i presidi di sicurezza di cui l'edificio era già dotato (allarme, anello per l'approvvigionamento idrico e porte tagliafuoco), la cui funzionalità era stata riscontrata in occasione del sinistro dello scorso ottobre. In particolare, gli interventi previsti sono: rimozione del materiale da smaltire ancora presente al piano terra; protezione e ripristino dei ferri d'armatura danneggiati dall'incendio; rimozione e sostituzione dei serramenti danneggiati; lavaggio dei pavimenti e rivestimenti della cucina; rimozione e ripristino del pavimento e sottofondo danneggiato; formazione di tavolato interno con il relativo intonaco; fornitura e posa in opera di pannelli in cartongesso REI; tinteggiature dei locali; scrostamento e ripristino facciata esterna danneggiata; formazione di una rampa per i disabili presso l'auditorium; posa in opera di porte tagliafuoco; formazione di un accesso esterno alla mensa con recinzione; ripristino ed integrazione degli impianti esistenti.

Il quadro economico del progetto approvato ammonta a 300.000 euro, di cui 240.000 per opere, 49.000 a titolo di Iva, 6.000 per spese di progettazione, 3.000 per prove di carico del solaio danneggiato e 2.000 di somme a disposizione.

Lodi, 8 gennaio 2016