1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Polizia Locale, presentati un nuovo automezzo e i risultati dei controlli nel 2015

E' stato presentato oggi il nuovo automezzo in dotazione al Corpo di Polizia Locale, una Renault Megane, che porta a 8 la consistenza del parco mezzi in dotazione al Comando di via Cadamosto.

Nell'occasione, è stata annunciata la ripresa dei servizi di pattuglia con moto (due servizi settimanale) e sono stati illustrati i dati sull'attività di controllo svolta nei primi mesi del 2015 in ambito commerciale e della disciplina del lavoro.

"L'investimento che l'amministrazione ha sostenuto per l'acquisto di una nuova auto (circa 18.000 euro) e per ripristinare la piena funzionalità delle due moto VStorm Suzuki 650 testimonia la volontà di dedicare risorse economiche e organizzative al potenziamento delle dotazioni ed all'ampliamento dei servizi della Polizia Locale - ha sottolineato l'assessore Simone Piacentini - Sotto il profilo numerico, il piano di dismissioni e di rinnovamento avviato nel 2013 ha consentito di dimensionare più efficacemente la consistenza del piano mezzi, riducendo i costi di gestione complessivi senza pregiudicare l'operatività, anzi migliorandola. A questo proposito, la ripresa dei servizi di pattuglia in moto è una ulteriore opportunità: questo mezzo si rivela infatti particolarmente idoneo per alcuni tipi di controlli sul territorio, considerate le caratteristiche delle zone più periferiche dell'area urbana".

Dai dati illustrati dal comandante Angelo Di Legge emerge il quadro di un'attività molto intensa, che al 31 luglio ha fatto registrare ben 160 sopralluoghi, di cui 51 su aree pubbliche, 30 presso pubblici esercizi e 23 presso attività commerciali e artigianali, con un bilancio di 53 verbali di violazione e 22 sequestri amministrativi.
Significativo anche l'impegno sul fronte della prevenzione e del contrasto al fenomeno del "caporalato", nell'ambito di un programma regionale a cui il Comune di Lodi ha partecipato con un apposito progetto, ottenendo un finanziamento per la formazione specifica degli operatori di Polizia Locale in materia di normativa sul lavoro. In questo settore sono stati 30 i controlli effettuati, rilevando in due casi la presenza di mano d'opera impiegata "in nero".

(03-08-2015)