1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

24 maggio 2015, centenario italiano della Grande Guerra

Il pensiero dell'Amministrazione comunale

Con il famoso 'Patto di Londra' e la dichiarazione di guerra all'Impero austro-ungarico, l'Italia nelle 'radiose giornate' di maggio 1915 poneva termine alla neutralità sino ad allora perseguita e segnava il suo ingresso nella terribile esperienza della Prima Guerra Mondiale, la 'Grande Guerra' così come viene comunemente ricordata.

Oltre 1.200.000 morti italiani - di cui quasi la metà civili - intere aree spopolate, migliaia di chilometri di trincee scavate nel terreno e divenute poi tombe di uomini, esodi di massa e macerie ovunque saranno l'eredità infelice di quegli anni, culminati con la vittoria delle forze dell'Intesa nel 1918 e le sistemazioni territoriali, che si riveleranno presto assai labili, stabilite a Versailles l'anno successivo.

La storia insegna che occorre fare memoria di eventi così drammatici e brutali che hanno segnato l'esistenza di interi popoli, nella speranza che in futuro non si debba più assistere agli orrori del passato.

Anche il Comune di Lodi, come tutto il Paese, organizza e propone momenti celebrativi e culturali che aiutino la comprensione ed il ricordo di quei fatti, soprattutto avendo a cuore una funzione educativa nei confronti delle attuali generazioni, affinché sia promossa la pace e rafforzato il dialogo tra tutte le componenti della società.

Il programma di queste giornate prevede momenti culturali, con la presentazione di due volumi sulla guerra nel lodigiano, una Mostra filatelica e documentaria e alcuni itinerari ciclistici guidati in luoghi di richiamo sul tema.

Lodi, dal Municipio
22 maggio 2015