1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Presentato il progetto "Diamoci una mano"

Un modo nuovo di aiutare la comunità, facendo crescere una città solidale. E' il progetto"Diamoci una mano", promosso in collaborazione tra il Comune e 6 realtà del volontariato sociale, con il sostegno economico della Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi.Presentata oggi e al via da lunedì 2 dicembre, l'iniziativa prevede che i cittadini possano contribuire al Fondo di Solidarietà Anticrisi istituito dall'amministrazione comunale a favore delle persone che hanno perso il posto di lavoro, versando un'offerta alla Fondazione Comunitaria, che provvederà a raddoppiarne l'importo, rilasciando ai donatori una ricevuta valida per le detrazioni o le deduzioni previste dalla normativa fiscale vigente. Chi riceverà un contributo dal Fondo di Solidarietà Anticrisi si impegnerà a restituirlo alla città sotto forma di lavoro volontario, attraverso alcune realtà che operano in campo sociale:Associazione Famiglia Nuova (recupero e reinserimento sociale e lavorativo di persone affette da dipendenze), Cooperativa Sociale Il Mosaico (inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati), Associazione Tutto il Mondo Onlus (mediazione culturale e integrazione stranieri), Associazione Progetto Insieme (gestione del dormitorio pubblico), Associazione Pierre (doposcuola popolare, attività di prevenzione del rischio Aids), Auser Lodi(assistenza agli anziani).

"
Ogni giorno - spiega l'assessore alle politiche sociali, Silvana Cesani - giungono in Comune numerose richieste di aiuto da parte di chi si trova a non avere più un'occupazione e quindi una fonte di reddito per il proprio sostentamento e quella della propria famiglia. Si tratta di persone che sono purtroppo nelle condizioni di dover chiedere un sostegno, ma che sono anche capaci e desiderose di dare, perché la perdita del lavoro Ã¨ in parte anche la perdita di una identità e l'impegno a favore della comunità è un'attività in grado di difendere e affermare questa identità. E' partendo da queste considerazioni che abbiamo pensato al progetto "Diamoci la mano" e l'abbiamo presentato alla Fondazione Comunitaria: è una proposta innovativa, basata sul principio che la solidarietà tra i cittadini possa essere uno strumento efficace di contrasto alla disoccupazione, non solo sotto il profilo economico. Il progetto è stato approvato dalla Fondazione, che stanziando un contributo straordinario consentirà di raddoppiare le somme donate dai cittadini, dalle parti sociali e dalle aziende sino al 14 dicembre. Dopo tale data, sarà comunque possibile continuare ad alimentare il Fondo Anticrisi, versando i contributi direttamente al Comune".

Di seguito, le modalità con le quali è possibile aderire al progetto.

Donazioni tramite la Fondazione Comunitaria, sino al 14 dicembre:

  • Con bonifico bancario presso Banco Popolare, Agenzia 1 - piazza della Vittoria, 39 - Lodi, Iban IT28F0503420302000000158584b)
  • Con versamento su conto corrente postale n. 39797667 intestato alla Fondazione Comunitaria della Provincia di Lodi Onlus. Il bollettino postale precompilato può essere ritirato presso l'ufficio servizi sociali del Comune, in via Volturno 4. Le donazioni devono indicare la causale "Progetto n. 17 - La solidarietà virtuosa".


Donazioni dirette al Comune di Lodi, dal 15 dicembre in poi:

  • Con bonifico bancario, Iban IT50H0503420301000000000757
  • Con versamento su conto corrente postale n. 32931206 intestato a "Comune di Lodi - Servizio Tesoreria". Le donazioni devono indicare la causale "Fondo Anticrisi".


Per ulteriori informazioni:
Comune di Lodi - Settore politiche sociali
via Volturno 4 - Lodi
telefono 0371 409223
www.comune.lodi.it.

(28-11-2013)