1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Consiglio Comunale, gli esiti della seduta di lunedì 25 novembre

L'adesione alla Convenzione Nazionale "NO MORE!" e un atto di indirizzo propedeutico alla sottoscrizione del protocollo d'intesa territoriale per la promozione di strategie di prevenzione sono i provvedimenti approvati dal consiglio comunale nella seduta di lunedì 25 novembre, interamente dedicata al tema della violenza contro le donne, in occasione della celebrazione della Giornata Internazionale di sensibilizzazione su questo grave fenomeno. Presieduta in via straordinaria dal consigliere Laura Tagliaferri (designata al ruolo su indicazione della conferenza dei capigruppo), la seduta è stata aperta dagli interventi delle donne elette nell'assemblea municipale, che hanno letto brani di testimonianze e documenti relativi al problema della violenza, in un'aula in cui dominava il colore rosso, simbolo della campagna di sensibilizzazione. I contenuti della convenzione"NO MORE!" (promosso a livello nazionale da Unione Donne in Italia; Casa Internazionale delle Donne; Giornaliste Unite, Libere, Autonome; Associazione Nazionale Volontarie del Telefono Rosa; Donne in Rete Contro la Violenza; Piattaforma Cedaw) sono stati illustrati dall'assessore alle pari opportunità, Erika Bressani, che ha inoltre presentato il "Protocollo d'Intesa per la promozione di strategia condivise finalizzate alla prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza nei confronti delle donne" messo a punto dalla Prefettura con il coinvolgimento del Comune di Lodi, della Provincia, della Procura della Repubblica,dell'Azienda Ospedaliera, dell'Azienda Sanitaria Locale, della Rete delle Scuole Lodigiane(capofila il Liceo Statale "Maffeo Vegio" di Lodi) e del Centro Antiviolenza "La Metà di Niente"-Associazione Orsa Minore Onlus. L'adesione alla convenzione "NO MORE!" è stata approvata con 27 voti favorevoli e 3 astensioni, previa approvazione all'unanimità di un emendamento presentato da Pdl, Lega Nord, Cominetti Sindaco, Progetto Cominetti e Primavera Lodigiana, finalizzato a modificare un passaggio del dispositivo della delibera in cui, nella versione iniziale, si manifestava l'opportunità di aderire alla convenzione "in linea con gli obiettivi programmatici dell'amministrazione comunale", formulazione mutata con l'espressione"da parte delle forze politiche rappresentata in consiglio comunale". L'atto di indirizzo sul protocollo di intesa territoriale è stato approvato all'unanimità, dopo il voto contrario dell'aula su due emendamenti presentati dalla Lega Nord (relativi all'eliminazione del riferimento al tacito rinnovo annuale del protocollo ed all'aggiunta di un riferimento alla necessità di ottenere "il consenso della maggioranza delle associazioni ed enti che hanno già aderito), respinti rispettivamente con 21 no e 9 sì e con 24 no, 3 sì e 3 astensioni. Su proposta del presidente del consiglio, Gianpaolo Colizzi, il terzo punto all'ordine del giorno relativo all'atto di indirizzo per le intitolazioni di edifici e luoghi pubblici a personalità femminili, è stato rinviato all'esame della conferenza dei capigruppo.

(26-11-2013)