1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Corte dei Conti, effettuati i rilevi sul Bilancio 2011

E' stata notificata in questi giorni al Comune di Lodi la deliberazione (assunta il 26 settembre e depositata il 30 ottobre) della Sezione Regionale di Controllo per la Lombardia della Corte dei Conti relativa all'esame del bilancio 2011 dell'ente.

Effettuato nell'ambito dell'ordinaria attività di verifica, tale esame aveva portato la Sezione di Controllo ha ritenere opportuno l'approfondimento di aspetti relativi ai residui attivi e passivi (in riferimento al loro ammontare ed alla "anzianità" di iscrizione a bilancio), nonché alla situazione delle società partecipate dell'ente. Tali approfondimenti sono stati effettuati nel corso di un incontro istruttorio avvenuto lo scorso 14 maggio, seguito da integrazione documentale; la Sezione di Controllo ha quindi convocato per il 26 settembre il Comune di Lodi in adunanza pubblica, durante la quale "l'amministrazione - come si legge nelle premesse della deliberazione della Corte dei Conti - ha illustrato nel dettaglio le ragioni sottostanti alle voci più importanti della gestione dei residui e sottolineando l'evoluzione successiva all'esercizio 2011, confermando un sostanziale movimento di smaltimento degli stessi". "Quanto alla situazione delle società partecipate dall'ente - prosegue la Corte - il Comune ha reso edotto il Collegio dell'attenta attività di monitoraggio posta in essere sulle stesse, in particolare sulla società Astem Spa".
 
Alla luce di tali considerazioni, la Corte ha quindi "invitato l'Amministrazione Comunale a proseguire nel lavoro di smaltimento residui e a garantire il rispetto delle imposizioni di legge con un'attenta e costante verifica dei residui sia attivi che passivi, nonché a monitorare i bilanci delle società partecipate (ancorché con quote minoritarie), prevedendo a bilancio gli oneri eventualmente a carico del Comune per le perdite di dette società; in particolare la Sezione chiede di essere costantemente aggiornata circa le delibere assunte in relazione alla società Astem Spa (alla sua evoluzione ed ai risultati ottenuti); invita altresì l'Organo di revisione a svolgere una specifica vigilanza sulla regolarità contabile della gestione in generale".
 
"Questo pronunciamento della Corte dei Conti - sottolinea il sindaco, Simone Uggetti - conferma l'efficacia delle misure intraprese in questi anni dall'amministrazione comunale per garantire una corretta gestione dei residui, sia per quanto riguarda i crediti da riscuotere che i debiti da saldare, nonché l'attento monitoraggio dell'andamento delle società partecipate. Le verifiche effettuate dalla Corte sul bilancio 2011 ed il loro esito positivo si pongono peraltro in continuità con gli accertamenti svolti in precedenza sul bilancio del 2010. Come si ricorderà, inizialmente la Corte aveva ritenuto di ravvisare il mancato rispetto del Patto di Stabilità per quell'anno, oltre a manifestare perplessità sugli equilibri di bilancio, legate alla presunta dubbia esigibilità di alcuni residui attivi. Le risposte fornite dal Comune avevano dimostrato che in realtà il Patto era stato rispettato adottando misure lecite a norma di legge e che gli equilibri del bilancio 2010 non dipendevano da quei residui, iscritti ad avanzo senza essere applicati al bilancio. Questi elementi avevano infine portato la Corte a chiudere il procedimento senza sanzioni nei confronti del Comune, esprimendo l'intenzione di verificare per i bilanci successivi al 2010 il mantenimento degli equilibri, cosa che è puntualmente avvenuta, con un riscontro ancora una volta positivo. Il confronto con la Sezione di Controllo della Corte dei Conti rappresenta peraltro per l'amministrazione comunale una preziosa opportunità, consentendo di trovare conferma non solo della legittimità ma anche dell'efficacia delle politiche di bilancio adottate dall'ente, nell'ambito di un rapporto di proficua collaborazione istituzionale".
 
Come disposto dalla Corte dei Conti, la deliberazione sul bilancio 2011 verrà trasmessa al presidente del consiglio comunale (e per tramite della presidenza a tutti i consiglieri), nonché all'organo di revisione del Comune.

(08-11-2013)