1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Incontro tra il Sindaco Uggetti e il Ministro Moavero

Il destino della Provincia di Lodi (nel contesto di un più generale processo di riorganizzazione dei livelli istituzionali dell'ordinamento statale) e le prospettive di superamento degli attuali meccanismi del Patto di Stabilità Interno sono stati i due temi principali al centro dell'incontro che il sindaco Simone Uggetti ha avuto nel pomeriggio odierno con il Ministro per gli Affari Europei, Enzo Moavero, che cogliendo l'occasione della partecipazione in serata ad una iniziativa nell'ambito della festa del Pd in corso di svolgimento in questi giorni è giunto in visita anche a Palazzo Broletto.
 
"A livello istituzionale, per il Lodigiano la questione indubbiamente di maggior attualità e importanza è quella legata all'ipotesi di soppressione della Provincia - sottolinea il primo cittadino - per cui ho ritenuto opportuno sottoporre al Ministro alcune riflessioni in proposito. A questo riguardo, ho evidenziato come per un territorio come il nostro sia essenziale poter fare affidamento su un ente di secondo livello capace di coordinare una pianificazione di scala sovracomunale su molti temi, da quello urbanistico a quello ambientale sino all'organizzazione di servizi come trasporti pubblici e gestione dei rifiuti. Quale forma conferire a questo ente è materia oggetto di confronto a livello nazionale, ma è importante che venga riconosciuta la necessità di garantire ai territori la disponibilità di servizi in loco e la prerogativa di rappresentare le istanze locali nei rapporti con i livelli istituzionali superiori. Ho poi manifestato al Ministro la mia personale convinzione che sul piano dell'assetto della "macchina" amministrativa degli enti locali sia opportuno procedere ad alcune riforme, a partire dalla riconsiderazione del ruolo dei segretari generali, figura che a mio avviso potrebbe diventare facoltativa: il Ministro ha dimostrato interesse per questo spunto, riservandosi di approfondirne l'esame con il collega di Governo Giampiero D'Alia, Ministro per la Pubblica Amministrazione e la Semplificazione".
 
"In merito al Patto di Stabilità - prosegue il sindaco - ho rappresentato al Ministro Moavero le preoccupazioni, peraltro diffuse e condivise dall'intero sistema degli enti locali, per uno strumento che genera gravi disagi, blocca gli investimenti in opere pubbliche e impedisce una seria e attendibile programmazione finanziaria, per effetto dei continui aggiornamenti dei meccanismi di applicazione, comunque sempre penalizzanti".
 
Al termine dell'incontro, il Ministro (a cui è stato fatto dono del volume sui personaggi illustri di Lodi edito in occasione dell'850° anniversario della fondazione della città, nel 2008) ha firmato il registro d'onore del Comune.

(27-08-2013)
 

Clicca sulle immagini per ingrandirle

il ministro moavero e il sindaco uggetti
 
il ministro moavero e il sindaco uggetti