1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione

Piano della Pubblicità e delle Pubbliche Affissioni

Per pubblicità si intende il posizionamento di qualsiasi mezzo pubblicitario la cui installazione,di norma,deve essere autorizzata dall'Amministrazione Comunale o in alcuni casi comunicata.

Per motivi di pubblica utilità il Comune può revocare in qualsiasi momento l'autorizzazione ad esporre pubblicità.

In data 21.05.2013 è stato approvato dal Commissario Straordinario il Piano Generale degli Impianti di Affissione e Pubblicitari con Deliberazione n.64.

Elaborati P.G.I.P.:



 

Elaborato n. 5.3 P.d.R. - Vincoli da Svrintendenza


L'installazione di mezzi pubblicitari e l'esposizione della pubblicità sono soggette ad autorizzazione espressa e la domanda in bollo deve essere presentata al Settore 7 - Servizio SUAP in via telematica (art.14 e 15 delle NTA).
 
Non sono soggetti ad  autorizzazione  ma a semplice comunicazione (art.16 nta):

  • pubblicità realizzata all'interno dei locali adibiti alla vendita di beni o alla prestazione di servizi, nonché i mezzi pubblicitari, ad eccezione delle insegne di esercizio a carattere permanente, esposti nelle vetrine e sulle porte di ingresso dei locali medesimi, purché siano attinenti all'attività in essi esercitata e non superino, nel loro insieme, la superficie complessiva di mezzo metro quadrato per ciascuna vetrina o ingresso;
  • avvisi al pubblico esposti nelle vetrine o sulle porte di ingresso dei locali, nonché quelli riguardanti la localizzazione e l'utilizzazione dei servizi di pubblica utilità, che non superino la superficie di mezzo metro quadrato;
  • avvisi al pubblico riguardanti la locazione o la compravendita degli immobili su cui sono affissi, di superficie non superiore ad un quarto di metro quadrato;
  • le locandine di cui all'art. 27, comma 2;
  • l'esposizione provvisoria di locandine ed altri manufatti di propaganda di cui all'art. 32, comma 3;
  • i listini prezzi ed i menù, la cui esposizione sia obbligatoria secondo la normativa vigente, qualora non superino il mezzo metro quadrato;
  • manifesti ed avvisi di natura politica o culturale, di superficie non superiore a un metro quadrato, posti su automezzi;
  • tutti i casi relativi alla distribuzione di volantini di natura politica, culturale, sociale;
  • stendardi richiesti dagli Uffici Comunali, da collocare in Centro Storico, secondo le tipologie e le ubicazioni concordate con l'ufficio preposto per la promozione di attività e per eventi che rivestono carattere di pubblico interesse, con la presenza o meno di sponsor commerciali, previa richiesta al competente ufficio comunale che valuta la disponibilità degli spazi. In presenza di sponsor è comunque dovuta la presentazione della dichiarazione fiscale a norma dell'art. 8 del D.Lgs. n. 507/93 per il relativo pagamento dell'imposta;
  • pubblicità, non visibile dall'esterno, effettuata all'interno di stadi, impianti sportivi e ricreativi in genere, cinema, stazioni dei servizi pubblici di trasporto pubblico di ogni genere e centri commerciali. E' comunque dovuta la presentazione della dichiarazione fiscale a norma dell'art. 8 del D.Lgs. n. 507/93 per il relativo pagamento dell'imposta, qualora la pubblicità non rientri nelle fattispecie di esenzione previste dall'art. 17, comma 1, lett. e), f) del D.Lgs sopra citato e dall'art. 1, comma 128, della L. 266/2005;
  • l'esposizione temporanea della pubblicità relativa a vendite promozionali o straordinarie, che non superi complessivamente la superficie di tre metri quadrati per ciascuna vetrina o ingresso. E' comunque dovuta, corredata dal bozzetto del messaggio pubblicitario con relative misure, la presentazione della dichiarazione fiscale, a norma dell'art. 8 del D.Lgs. n. 507/93, per il pagamento dell'imposta, qualora la pubblicità non rientri nelle fattispecie di esenzione previste dall'art. 17, comma 1 lettere a), b) del D.Lgs. sopra citato.

Modulistica

Dal 1° dicembre 2014 tutte le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e comunicazioni concernenti le attività produttive di beni e servizi, che rientrano nel campo di applicazione del SUAP, devono essere presentate esclusivamente in via telematica al SUAP del Comune di Lodi, attraverso la proceduta guidata del portale "impresainungiorno" previa registrazione con utente e password o usando la CNS, la CRS o il dispositivo di firma digitale.

L'imposta di Pubblicità

Regolamento Comunale per l'applicazione dell'imposta sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni - approvato con delibera del Commissario Straordinario n. 65 del 21/5/2013.
 


Il Pagamento dell'imposta deve essere effettuato:

presso gli sportelli di ASTEM S.p.a con sede in viale Dante Alighieri,2 26900 Lodi dal lunedì al venerdì dalle 8.30-12.00 ed il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.00 -15.00;
a mezzo di CC postale n°42959205 intestato ad ASTEM S.p.a;
a mezzo di bonifico bancario intestato ad ASTEM S.p.a. codice IBAN : IT 52 B 0503420301000000231343.