1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

"Home Care Premium"

La direzione centrale credito e welfare dell'Inps ha pubblicato un bando (intitolato "Home Care Premium") per il finanziamento di progetti innovativi e sperimentali di assistenza domiciliare per dipendenti pubblici e pensionati ex dipendenti della pubblica amministrazione non autosufficienti. Il Comune di Lodi, come capofila del Piano di Zona, ha presentato una proposta, che è stata valutata positivamente da un'apposita commissione della direzione regionale Lombardia dell'Inps. Per dare attuazione al progetto, è stato predisposto un Accordo di Programma tra l'Inps ed il Comune di Lodi, di cui il Commissario Straordinario ha autorizzato la firma.
Il progetto è articolato in "prestazioni socio assistenziali prevalenti" e "prestazioni socio assistenziali integrative": le prime sono a carico delle famiglie dei soggetti beneficiari, che usufruiranno di un contributo mensile dell'Inps fino ad un massimo di 1.200 euro; le seconde sono invece a cura del Piano di Zona, a cui l'Inps riconoscerà per ogni soggetto assistito un contributo annuo variabile da 600 a 3.000 euro. Inoltre, l'Inps stanzierà un contributo aggiuntivo pari al 10 per cento dei contributi mensili erogati alle famiglie (il cosiddetto "premium", il cui utilizzo dovrà essere rendicontato alla fine del progetto).
Il progetto partirà ad aprile con la comunicazione alle famiglie potenzialmente interessate, che entro maggio dovranno essere selezionate, con un numero minimo di 50 (fissato come quorum per iniziare le attività) e massimo di 80. I programmi socio-assistenziali partiranno quindi a giugno 2013, per concludersi a settembre 2014. Complessivamente, Inps metterà a disposizione del progetto del Piano di Zona un importo di 120.000 euro.