1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Adottato il piano di trasformazione dell'ambito T4 Pratello

Una quota di edilizia sociale portata in "dote" al patrimonio pubblico della città, un nuovo tratto di pista ciclabile ed una forte attenzione al tema del risparmio energetico e della valorizzazione delle fonti alternative: sono questi gli elementi che caratterizzano il Piano di Attuazione dell'Ambito di Trasformazione T4 Pratello, in coerenza con le indicazioni del Piano di Governo del Territorio.
 
Recentemente adottato con una delibera di giunta, il piano riguarda un comparto situato in via Bocconi, strada che divide in due l'area interessata, pari a 5.296 metri quadrati, di proprietà della Edil 90 Srl. Su quest'area, il Pgt indica una capacità edificatoria di 0,25 mq/mq (di cui 0,2 di edilizia privata e 0,05 di Edilizia Residenziale Sociale, + 0,05 mq/mq di incentivazione per edilizia ecocompatibile), una superficie fondiaria pari al 50 per cento dell'estensione complessiva del comparto, con l'altro 50 per cento da cedere al Comune, ed edifici di altezza massima 3 piani.

Il progetto prevede la realizzazione di un complesso residenziale che per quanto riguarda l'efficienza energetica avrà standard Casaclima Classe A, con un'alta qualità abitativa ed ambientale, bassissimi consumi energetici ed elevato comfort.
Tale standard architettonico, concordato con il Comune, permette di poter usufruire degli incentivi per edilizia eco-compatibile. Nel caso specifico, per l'edilizia privata verranno realizzati 265 metri quadrati di superficie premiale da aggiungere ai 1.324 metri quadrati previsti, per un totale di 1.589 metri quadrati, a cui si sommano altri 531 acquisiti dalla Edil Gamma, trasferiti dal comparto urbanistico "C13" Pratello a seguito di compensazione urbanistica, per un totale quindi di 2.120 metri quadrati.

L'assetto viabilistico sarà migliorato e reso più sicuro, caratterizzato da una viabilità "dolce" e dalla realizzazione di servizi rispondenti alle necessità della cittadinanza, con la creazione di una "area 20". Il comparto in esame consiste in un terreno incolto situato al margine nord-occidentale della città, che confina a nord con la roggia Sandone, ai limiti delle aree di proprietà La Spina Verde Srl: in questo tratto, l'alveo della roggia verrà tombinato.  
La volumetria consentita è stata distribuita su due lotti, posti a nord ed a sud di via Bocconi; a nord verrà realizzata una palazzina da 12 appartamenti di edilizia privata, a sud 6 ville a schiera e una palazzina da 8 appartamenti, di cui due di edilizia residenziale pubblica (che verranno ceduti al Comune) e 2 di edilizia convenzionata, che verranno messi in vendita al prezzo concordato di 1.950 euro al metro quadrato.
Oltre ai box abbinati ai vari appartamenti, verrà realizzato sulla vicina via Ungaretti un parcheggio pubblico da 28 posti auto, con formazione di nuovo marciapiede, spartitraffico su via Bocconi e pista ciclabile. Complessivamente, al Comune verranno cedute gratuitamente aree per 4.893 metri quadrati, di cui 327 per viabilità pubblica e 4.531 per vere pubblico (esterno al comparto). Dentro il comparto verranno piantumati 32 alberi di media dimensione e 53 arbusti. Gli oneri di urbanizzazione ammontano in tutto a circa 250.000 euro. Per la Edil 90 Srl, l'operazione comporterà un investimento complessivo di circa 6 milioni di euro.

Risparmio energetico

Anche se la rete di teleriscaldamento al momento non arriva nei pressi del comparto, gli edifici saranno realizzati con predisposizione all'allacciamento e nel frattempo saranno riscaldati con impianti ad alta efficienza e regolazione di tipo termoautonomo, valutando anche in sede di progettazione esecutiva la possibilità di utilizzo di pompe di calore geotermiche, dopo necessarie verifiche geologiche ed impiantistiche.
Gli edifici avranno in ogni caso bassissimi consumi energetici, inferiori ai 29 KWh/mq/anno. Sarà prevista l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria nella misura del 50% del fabbisogno e di pannelli fotovoltaici. All'interno dei lotti edificabili, per la raccolta delle acque meteoriche saranno realizzate vasche di contenimento dotate di sistema per il riutilizzo delle acque stesse (per esempio per l'irrigazione delle parti verdi condominiali).
 
(28.11.2012)

 
Clicca sulle immagini per ingrandirle.
 

inaquadramento ambito
Inaquadramento ambito
Planimetria
Planimetria