1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Festival comportamenti umani 2012

ATTENZIONE

L'ingresso all'incontro con Ligabue sarà, come per tutti gli appuntamenti del Festival, libero e gratuito, fino ad esaurimento posti; pertanto non è possibile effettuare prenotazioni.
Le porte dell'Auditorium saranno aperte indicativamente alle ore 20.00, ma sarà possibile mettersi in fila dalle ore precedenti.
All'esterno verrà posizionato un megaschermo per tutti coloro che non riuscissero ad entrare.
 

Dal 3 al 7 maggio 2012, la commedia umana tra arte, scienza, letteratura e spettacolo

I nostri comportamenti sotto la lente di scrittori, antropologi, genetisti e poeti, con uno sguardo alla storia, alle tensioni sociali e agli inciampi della quotidianità.

Torna anche quest'anno il Festival dei comportamenti umani.

Alla sua terza edizione il Festival dei Comportamenti Umani cerca nuove risposte, idee e suggestioni per affrontare la quotidianetà. Abbiamo bisogno di capire le inquietudini della crisi, di affrontare le incertezze provocate dai cambiamenti sempre più veloci e misurarci con la necessità di prendere decisioni. Tutti i giorni, e oggi più che mai.

Luciano Ligabue, Stefano Benni, Maurizio de Giovanni, Folco Quilici, Marco Malvaldi, Folco Terzani, Philippe Daverio, Simone Cristicchi, Toni Capuozzo e Edoardo Boncinelli sono solo alcuni dei grandi nomi che parteciperanno a questa Edizione.

E' proprio nei momenti meno facili che possiamo capire meglio quali siano le cose più importanti, trovare punti di vista differenti e cercare soluzioni ai problemi, siano essi grandi o piccoli.Fornire risposte concrete e non ovvie, alimentare la curiosità che è il motore della nostra evoluzione come singoli individui e come società. Questa è la mission del Festival dei Comportamenti Umani.

Comportamenti Umani parla della nostra vita: i grandi fatti di cronaca, cosa c'è veramente dietro le notizie, l'eredità che dobbiamo raccogliere dal Novecento, l'attuale ed enorme problema del precariato, le relazioni sentimentali al tempo del virtuale, come si può consumare meglio e le verità su ciò che portiamo in tavola.

Scrittori, artisti e testimoni del nostro tempo ci spronano a guardare il mondo con occhi diversi. Laboratori, lettura, Spettacoli: situazioni che ci fanno riflettere e che ci aiutano a comprendere qualcosa di più sui nostri comportamenti.

La città di Lodi, anche per il 2012 apre al pubblico i suoi luoghi più belli: giardini, teatri, biblioteche, chiostri, musei e monumenti, rendendo semplice ed imperdibile la scoperta di questa vivacissima città.
Le 15 mila presenze dell'anno scorso dimostrano la grande voglia di cultura di Lodi e il calore umano che questa città con il suo Festival è riuscita a trasmettere ai propri ospiti.

Eccoalcuni dei temi trattati:

Il passato

Il passato è la chiave di lettura per comprendere il presente. Lo sostiene Philippe Daverio nel "museo immaginato", un viaggio virtuale nella sua collezione ideale di capolavori dell'arte di tuttii tempi.
Il passato è nonno Rinaldo, il nonno di Simone Cristicchi, la cui storia è, assieme a tante altre voci, la storia della Seconda guerramondiale.
Purtroppo non solo passate ma anche attuali, le guerre che ricorda Toni Capuozzo:"Ogni guerra mi ha lasciato qualcosa, e tutte insieme mi hanno insegnatoquanto sia importante la pace". Del passato fanno parte anche le grandi vicende della storia politicaitaliana, come la Costituzione, il Concilio e il Sessantotto. Sono lei ncompiute eredità che dobbiamo raccogliere, ammonisce Raniero La Valle.

Il cibo


Il cibo è una straordinaria metafora della vita e lo strumento perfetto per raccontare delle storie. Come avviene nello spettacolo Mafiein pentola: in scena una tavola imbandita con prodotti provenienti dalle terre confiscate alla malavita organizzata di Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Piemonte per una degustazione di un menù fatto di racconti e sapori.
Il cibo racconta l'identità delle diverse culture, come vediamo nel film-documentario di Piero Cannizzaro che nel suo viaggio tra Piemonte ed Emilia Romagna ha incontrato Personaggi, paesaggie-cucine "di comunità tanto piccole quanto importanti.
Un grande chef, Simone Salvini, ci guida nella realtà della cucina vegetariana creativa spiegandone non solo i vantaggi per lasalute ma anche l'aspetto etico della scelta.
Dario Bressanini, nell'incontro Pane e Bugie, ci svela le verità suciò che portiamo in tavola.
Il cibo è un mondo da esplorare, un viaggio inaspettato e al Festivalnon poteva mancare un laboratorio per cucinare (e degustare!) il sushi.

La crisi

Un'Italia più ricca, più onesta, attenta più ai problemi sociali è il paese che tutti auspichiamo.
Nunzia Penelope raccoglie e classifica tutte le forme dell'illegalità economica. Quanto ci costano ogni anno l'evasione fiscale, il lavoro nero, gli abusi edilizi, la corruzione, il riciclaggio e gli altri reati finanziari?
Gherardo Colombo indaga le basi di un nuovo concetto di giustizia, la cosiddetta giustizia riparativa, che incoraggia un sostanziale rinnovamento nel tessuto della società.
Il giornalista parlamentare Luca Telese analizza la situazione del precariato, soffermandosi soprattutto sulla realtà editoriale, raccontando "un paese che se ne frega dei giovani".
Eppure "uscire dalla crisi è possibile" ci spiega Aldo Giannuli. Per farlo è necessario rinnovarela Politica, riformare la finanza internazionale e riproporreil primato dell'economia reale.

La passione per il racconto e la narrazione che ha sempre contraddistinto il Festival in questi anni continua anche nel 2012 con ospitie ccezionali quali Folco Quilici, il più noto narratore italiano di mondi e genti lontane e Folco Terzani, che racconta, in un libro per meditare sull'inutilità di tante scelte e imparare a vivere dell'essenziale, il suo incontro con baba Cesare.

Luciano Ligabue torna alla sua prima passione di scrittore: il racconto. Presenta il suo ultimo libro: Il rumore dei baci a vuoto, un libro vivissimo e forte. Racconti intensi, quotidiani ma inaspettati, spesso folgoranti. Un perfetto diorama di uominie donne colti nell'attimo in cui il vento cambia e la vita comincia a girare.Tredici storie minute e profonde come possono esserlo le emozioni o le ferite, che si leggono tutte d'un fiato ma  lasciano una scia lunga nei pensieri del lettore.

Per gli appassionati del genere giallo, Marco Malvaldi tiene una lectio intitolata "Perché i gialli sono grande letteratura".
Maurizio de Giovanni racconta i casi del commissario Ricciardi in un intrigante "incontro di mezzanotte".
La criminologa Roberta Bruzzone ci conduce nel cuore delle dinamiche investigative più sofisticate e negli anfratti più oscuri dei comportamenti umani.

Molti alti ancora i nostri ospiti: Andrea Mancini racconta la popolazione italiana e Lodigiana secondo l'ISTAT. Matteo Rampin tiene una conferenza-spettacolo sulle "Trappole mentali" che interferiscono con la vita quotidiana. Giorgio Boatti presenta il suo ultimo libro "Sulle strade del silenzio". L'antropologo Marco Aime parla di radici, nomadismo e transumanza. Simone Perotti illustra come vivere una vita a basso impatto ambientale, esistenziale, relazionale, psicologico ed economico. Mirko Perniola tiene un incontro su come si arriva a sceneggiare un fumetto. Gianluigi Nuzzi svela come le notizie di cronaca agiscano sulla sensibilità dei lettori. Edoardo Boncinelli ridefinisce i labili confini che separano la vita naturale da quella artificiale. Francesco dell'Oro fornisce agli adulti vere e proprie chiavi di lettura per comprendere quel mondo, spesso indecifrabile, degli adolescenti e la psicoterapeuta Marina Valcarenghi si sofferma sulle relazioni al tempo dell'insicurezza.

Il Festival dei Comportamenti Umani è un'occasione imperdibile per incontrare alcune delle figure di maggiore spicco della cultura italiana, un'opportunità per aprire la mente e guardare il nostro presente con occhi diversi e pensare al nostro futuro con curiosità e consapevolezza.

UFFICIO STAMPA
STUDIO MUN
Eleonora Doci +39 328 4746032
Manuela Mazzocchi +39 334 1135713
Vania Ribeca +39 333 2554215