1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

EasyTag: sino a fine dicembre iscrizioni a prezzi scontati

Un incentivo in più per favorire l'uso della bicicletta per gli spostamenti in città, usufruendo di un servizio a basso costo che offre valide garanzie contro il fenomeno dei furti. Sino alla fine del mese di dicembre, a Lodi sarà infatti possibile iscriversi al servizio Easy Tag al costo ridotto di 3 euro. Easytag è un sistema di identificazione creato appositamente per registrare le biciclette in un database gestito in rete e collegato con le forze dell'ordine; in caso di furto, ciò consente maggiori possibilità di rintracciare la bicicletta rubata, grazie alla "targa" difficilmente rimovibile ed all'inserimento in un elenco consultabile in tutta Italia. Il kit Easytag, introdotto a Lodi nel 2006, è acquistabile al prezzo di 3€ presso l'Ufficio Mobilità Ciclistica del Comune di Lodi (corso Umberto I, 12, aperto il secondo e quarto sabato del mese dalle ore 09.30 alle ore 12.30, telefono 0371/409243) e presso la sede dell'associazione Ciclodi-Fiab (via Lodivecchio, 7D, il sabato dalle 10.00 alle 12.00 ed il martedi dalle 15.00 alle 18.00, telefono 339/1688960). Per chi già utilizza il sistema, presso le stesse sedi sarà inoltre possibile rinnovare Easytag al costo di 4€, nel caso in cui siano passati 3 anni dalla prima attivazione.

"Con questa iniziativa - spiega l'assessore comunale alla mobilità, Simone Uggetti - intendiamo rilanciare uno strumento che su scala nazionale si è rivelato molto efficace e che anche a Lodi ha fatto registrare un significativo numero di adesioni, nell'ordine di alcune centinaia. Il problema dei furti, aggravatosi negli ultimi anni soprattutto nell'area della stazione ferroviaria, dove molti pendolari lasciano i loro mezzi a due ruote a inizio giornata per riprenderli al rientro in città la sera, rischia infatti di dissuadere alcuni dall'utilizzo della bicicletta. A questo proposito, Easytag offre un'opportunità efficace e agevole di prevenzione, perché il sistema di "marchiatura" rappresenta un ostacolo per eventuali malintenzionati, ed anche in caso di furto aumenta le possibilità di riuscire a recuperare la propria bicicletta. Le condizioni di sicurezza per il parcheggio delle biciclette nei dintorni della stazione sono comunque destinate a migliorare a breve, grazie all'attuazione del progetto PedaLo, che prevede la realizzazione in via Fascetti di una ciclofficina che presterà anche servizio di custodia e di nuove rastrelliere su entrambi i fronti della ferrovia, dotate di impianto di videocontrollo, illuminazione e pensilina".
 
(29-11-2011)