1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Romantic Brass all'Auditorium BPL

Sono musiche senz'altro poco frequentate quelle che il maestro Gabriele Cassone, tra i massimi solisti di tromba a livello mondiale, proporrà con il suo Romantic Brass (formazione di 8 ottoni) nel concerto inaugurale della stagione 2011‐2012 degli Amici dellaMusica A.Schmidt, in programma domenica 20 novembre presso l'Auditorium Bpl di via Polenghi Lombardo, che come ogni anno ospiterà l'atto d'avvio dell'annata musicale, i cui successivi appuntamenti si terranno invece nella consueta sede del Teatro alle Vigne. Nella stesura del programma, dato il tipo di strumentario, è stata assegnata priorità ad un omaggio ai 150 anni dell'Unità d'Italia, nel senso che verranno presentate musiche non "risorgimentali" (che in quanto tali praticamente non esistono nell'ambito della grande musica colta), ma che sono rappresentative del gusto musicale italiano di metà Ottocento. L'interesse per la musica in quel periodo in Italia era, com'è noto, esclusivamente rivolto alla musica operistica, a quella verdiana innanzitutto. Non per nulla la storia (o la leggenda?) vuole che durante gli ultimi anni dell'occupazione austriaca del Lombardo‐Veneto la scritta "Viva V.E.R.D.I." sui muri delle città stesse a significare "VivaVittorio Emanuele Re D'Italia". Appare quindi più che appropriata la scelta di iniziare il concerto del 20 novembre con le trascrizioni di alcune note pagine della Traviata. Il programma proporrà poi Amilcare Ponchielli, importante compositore per strumenti a fiato, di cui è noto in particolare il Concertino per filicorno basso, opera di grande difficoltà tecnica che unisce gli stilemi dell'Ouverture operistica italiana a quelli del classico Tema con variazioni. Allargando il panorama a livello europeo, ecco in seguito una Fanfara composta proprio da Wagner, il grande rivale di Verdi. E poi due pagine di alto virtuosismo scritte dai francesi François Dauverné, che fu il primo professore di tromba moderna al Conservatorio di Parigi, e Joseph Jean‐Baptiste Laurent Arban, il più famoso dei suoiallievi, virtuoso di fama mondiale. Ambedue grandi didatti, furono autori di Metodi che sono tuttora imprescindibile riferimento per chiunque affronti lo studio degli ottoni. Con un notevole salto di tempo (sono nati poco prima e poco dopo il 1970), si arriverà infine a due tra i più famosi compositori europei per banda e fiati attualmente in attività, lo spagnolo José Rafael Pascual‐Vilaplana e l'italiano Michele Mangani: del primo verràeseguita una Suite dal curioso titolo di "Ottoni e vini" (dedicata a vini della terra in cui Vilaplana è nato, tra Valencia ed Alicante), di Mangani una nuova composizione scritta appositamente per i 150 anni dell'Unità d'Italia, il che consentirà di chiudere il concerto riprendendo il tema iniziale.
 
Il Romantic Brass è nato dall'incontro dei solisti Gabriele Cassone e Corrado Colliard, trai massimi interpreti italiani di tromba e trombone, con l'intento di valorizzare il repertorio del XIX e XX secolo per Consort di Ottoni. I brani musicali presentati riuniscono pagine proprie per questa formazione accanto a trascrizioni altamente virtuosistiche tratte dal repertorio italiano operistico, secondo prassi consolidata e diffusa nell'Ottocento. L'ensemble si avvale della collaborazione di strumentisti che utilizzano strumenti moderni accanto a strumenti d'epoca.

Gabriele Cassone si è diplomato in tromba con il maestro Mario Catena e in composizione con il maestro Luciano Chailly. Concertista riconosciuto in tutto il mondo, è apprezzato sia nell'interpretazione della musica su strumenti d'epoca sia nell'esecuzione del repertorio contemporaneo. Luciano Berio lo ha scelto per eseguire suoi brani con tromba solista: Sequenza X per tromba sola e, in prima assoluta, Kol‐Od (Chemin VI),sotto la direzione di Pierre Boulez con l'Ensemble Intercontemporain. Successivamente ha suonato in scena con il trombonista C. Lindberg nell'opera di Berio "Cronaca del Luogo", commissionata dal Festival di Salisburgo. Famosi direttori come Sir John Eliot Gardiner e Ton Koopman lo hanno chiamato per eseguire i brani più virtuosistici del repertorio solistico. Collabora stabilmente con il Giardino Armonico, l'Accademia Bizantina, il Concerto Italiano di Rinaldo Alessandrini, il Collegium Vocale Gent diretto da P. Herreweghe. Si è esibito come solista nei maggiori teatri del mondo: Concertgebouw di Amsterdam, Cité de la Musique di Parigi, Teatro alla Scala di Milano, Mozarteum di Salisburgo, Carnegie Hall di New York, Queen Elizabeth Hall a Londra e Konzerthaus di Vienna. Ha pubblicato più di 20 cd con brani dal repertorio barocco fino al contemporaneo. Gabriele Cassone è docente presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara e tiene corsi annuali di alta specializzazione al Conservatorio di Lucerna e presso l'Accademia di Santa Cecilia a Roma, nonchè seminari negli Stati Uniti d'America e in tutta Europa. E' sovente nominato membro di giurie nei più prestigiosi concorsi internazionali. E' autore del libro "La tromba" (Zecchini Editore).

Corrado Colliard si è diplomato in trombone nel 1983 presso il Conservatorio di Cuneo.Ha proseguito gli studi con Vinko Globokar presso la Scuola di Musica di Fiesole e si è perfezionato nel repertorio solistico e contemporaneo. Parallelamente ha seguito i corsi estivi di Branimir Slokar e Edwar Tarr di Riva del Garda. Ha poi frequentato i corsi dell'Accademia Lorenzo Perosi di Biella tenuti da Jacques Mauger ottenendo il diploma accademico di perfezionamento. Ha vinto numerosi premi in concorsi nazionali ed internazionali: Stresa 1990 II° premio; Genova 1990 I° premio; Stresa 1993 I° premio. Ha eseguito il Solo di Ofanim sotto la direzione di Luciano Berio (New York, Kiel, Milano) e "Sequenza V" (Lisbona, Torino, Bologna, Milano, Genova ecc.) Ha collaborato con numerose orchestre (Rai di Torino, Teatro Regio di Torino, Orchestra Regionale della Toscana, Orchestra da Camera di Praga). E' titolare della cattedra di trombone ed euphonium presso il Conservatorio "G. Cantelli" di Novara.

Teatro alle Vigne
Amici della Musica A.Schmidt
Stagione concertistica 2011-2012
Domenica 20 novembre 2011 - Ore 17.00
Auditorium BPL
Romantic Brass
Ottetto di trombe e tromboni
Gabriele Cassone tromba
Corrado Colliard trombone, euphonium
Yukari Sakiya trombino, tromba, tromba naturale
Emanuele Goggio tromba , tromba naturale
Milo Dordoni tromba, tromba naturale
Riccardo Armari tuba e trombone tenore
Igor Peduzzi trombone tenore e alto
Pietro Spina trombone basso
Programma
Giuseppe Verdi: La Traviata (Introduzione, Coro delle Zingarelle, Coro deiMattadori)
Richard Wagner: Fanfara per trombe naturali
Fanfara per trombe naturali
François Dauverné: Trio e Quartetto per trombe naturali
Amilcare Ponchielli: Fantasia su Traviata per cornetto, Concertino per Flicorno Basso
Jean Baptiste Arban: Carnevale di Venezia per cornetta e settimino
Carnevale di Venezia per cornetta e settimino
Jose Rafael Pascual Villaplana: Brass and Wines per Euphonium e settimino
Michele Mangani: Risorgimento musicale (fantasia di melodie risorgimentali)
Biglietti: € 15,00 intero; € 12,00 ridotto (fino a 25 anni); fino a 18 anni ingresso gratuito
TEATRO ALLE VIGNE, via Cavour 66-Lodi
Tel. 0371/425862-3, fax 0371/549104
e-mail biglietteria@teatroallevigne.net, teatro@teatroallevigne.net