1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Censimento: forte affluenza al Centro Comunale

Sono state circa 200 le persone che oggi, giorno di apertura dei termini per la riconsegna dei questionari del Censimento generale della popolazione, si sono recate presso il Centro Comunale di Raccolta istituito al primo piano di Palazzo Broletto.

"Un'affluenza davvero elevata ed inattesa - sottolinea l'assessore ai servizi al cittadino, Giambattista Pera - tenuto conto che per riconsegnare i questionari ci sono 40 giorni di tempo, sino al 19 novembre, e che i questionari stessi possono essere portati, oltre che in Comune, anche presso qualsiasi ufficio postale, nonché spediti via internet, anche se per quanto riguarda quest'ultima modalità sappiamo che il sistema predisposto da Istat ha sofferto di pesanti disfunzioni. Da quanto abbiamo potuto verificare, molti non erano però al corrente delle scadenze e si sono precipitati a portare i questionari, nella convinzione di doverlo fare proprio nella giornata odierna. Questa situazione è frutto dell'inadeguata informazione a livello nazionale a proposito del censimento, senza campagne di comunicazione che spiegassero chiaramente le procedure da seguire; inoltre, i termini per la riconsegna non sono indicati neppure sui questionari, che sono stati distribuiti alle famiglie della città dalle Poste, su indicazione dell'Istat. Si tratta di un grave disservizio, soprattutto alla luce del fatto che le modalità di svolgimento del Censimento 2011 sono inedite, perché per la prima volta è prevista la riconsegna a cura dei cittadini, mentre in passato erano i rilevatori a provvedere al ritiro a domicilio".
 
Non poche tra le persone che oggi si sono rivolte al Centro Comunale di Raccolta necessitavano poi di assistenza per la compilazione del questionario al momento, circostanza che ha comportato dispendiose operazioni da parte dei 9 addetti in servizio, tra personale comunale e rilevatori appositamente assunti con contratti di lavoro occasionale.

"Quello verificatosi oggi - aggiunge l'assessore Pera - dovrebbe essere un picco di affluenza dovuto all'equivoco di fondo sulla scadenza dei termini di consegna; per i prossimi giorni ci aspettiamo un'affluenza maggiormente diluita, grazie anche ad un calendario di apertura del Centro di Raccolta piuttosto ampio, che prevede sei giorni alla settimana (compreso il sabato mattina), per un totale di quasi 40 ore settimanali. Alcuni tra i cittadini che si sono rivolti al Comune hanno inoltre affermato di essersi in precedenza recati alle Poste, dove però i questionari non sarebbero stati ritirati; a questo proposito, i
nostri uffici hanno effettuato una verifica presso la sede centrale delle Poste di via Fascetti, dove i questionari sono stati regolarmente accettati, ma non abbiamo riscontri per le altre filiali presenti in città".
 
Tra l'altro, le Poste devono ancora completare la distribuzione dei questionari, cosa che avverrà entro sabato 22 ottobre; coloro che non lo avessero ricevuto o lo avessero smarrito possono rivolgersi dopo tale data al Centro Comunale di Raccolta, che sino al 19 novembre sarà aperto al pubblico dal lunedì al giovedì dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 18.00, venerdì dalle 09.00 alle 13.00, sabato dalle 09.00 alle 12.30 (info: telefono 0371/409454-12, e-mail censimento@comune.lodi.it; numero verde gratuito di Istat 800.069.701).
 
Si segnala poi che coloro che nel periodo 1 gennaio-8 ottobre 2011 hanno cambiato indirizzo o Comune di residenza riceveranno il questionario dopo lunedì 21 novembre 2011.
(10-10-2011)