1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

"Abbey Road" in concerto

Una serata dedicata ai Beatles, con una delle più apprezzate cover band della formazione di Liverpool, nota soprattutto per il grande rigore con cui si accosta al repertorio di Lennon e compagni, grazie anche ad un set strumentale molto fedele agli originali.
E' l'appuntamento che la rassegna di eventi estivi Lodi al Sole propone per venerdì 15 luglio in piazza della Vittoria (ore 21.00), con il concerto degli Abbey Road.

Il gruppo, fondato nel 2000, prende nome dal leggendario album omonimo dei Beatles del 1969. Il repertorio della band, che si caratterizza per una fedele ed efficace riproduzione del sound dei "fab fours", passa in rassegna i primi Beatles (1962) fino ai pezzi composti prima dello scioglimento (1970), con un occhio di riguardo anche al look. Le sonorità del gruppo fuoriescono da strumenti originali: si passa da una batteria Ludwig del 1967 (lo stesso modello utilizzato da Ringo Star) agli amplificatori valvolari Vox per chitarra e basso, dall' Hofner Violin (il basso usato da Paul McCartney in concerto) al Rickenbacker usato in studio, fino ad arrivare alla chitarra Epiphone Casino modello John Lennon. Gli Abbey utilizzano anche il "magic piano" usato da Paul McCartney nelle sue ultime tounée. I componenti della band provengono da varie esperienze musicali: Davide Mambretti è stato cantante di diverse band del Milanese; Sergio Vaghi suona dall'età di tredici anni ed è caratterizzato da una forte passione per gli strumenti vintage e di marca Ludwig; Danilo Caroccia ha studiato a lungo chitarra classica sotto la guida di un maestro e dopo aver tenuto vari saggi di musica classica ha intrapreso lo studio del basso elettrico, poi facendo leva sulla sua approfondita conoscenza della storia dei Beatles ha fondato con il chitarrista e il pianista il gruppo Abbey Road; Fabio Lunghi ha studiato chitarra jazz con un maestro, maturando poi numerose esperienze di piano bar e recital ed una notevole conoscenza della parte tecnica del "sound"; Alessandro Perozzi è il tecnico musicale del gruppo, ha iniziato lo studio del pianoforte classico all'età di 11 anni e sotto la guida di due maestri ha studiato musica classica per 14 anni, poi ha continuato lo studio della tastiera moderna per 7 anni, è inoltre l'arrangiatore della band e autore delle musiche per il quartetto di archi ed i fiati che collaborano con gli Abbey nello spettacolo "Dreaming the Beatles", rappresentato più volte con grande successo in molti teatri del nel Nord Italia. Non minori favori del pubblico ha suscitato lo spettacolo Beatles vs Rolling Stones, che vede gli Abbey Road impegnati in una sorta di competizione con una cover band di Jagger e compagni. Famose, inoltre, le numerose serate degli Abbey con una band cover dei Rolling Stones. In poco più di 10 anni di attività, gli Abbey Road hanno totalizzato oltre 500 esibizioni live, in ogni parte d'Italia e con alcune esperienze all'estero, in particolare in Svizzera, dove sono molto apprezzati.
(14-07-2011)
 

la band
Clicca sull'immagine per ingrandirla