1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
Contenuto della pagina

Ici, approvate le modifiche al regolamento

Nel corso della seduta del 26 maggio, il Consiglio Comunale ha inoltre approvato (con 29 voti favorevoli e 4 astensioni) alcune modifiche ed integrazioni al regolamento per l'applicazione dell'Imposta Comunale sugli Immobili. Le modifiche riguardano in particolare le disposizioni su liquidazioni e accertamenti e quelle relative alle attivit√† di rimborso.

Nel primo caso, è stata effettuata un'integrazione al testo del regolamento che recita: "Ai fini dell'espletamento dell'attività di liquidazione e accertamento si precisa che per la fruizione dell'esenzione prevista per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale si considera tale l'unità immobiliare ove il contribuente abbia costituito la propria residenza anagrafica entro 30 giorni dall'acquisizione del titolo di proprietà, usufrutto o altro diritto reale".
Quanto alle attività di rimborso, è stato inserito nel regolamento il nuovo articolo 13 bis: "In sede di determinazione delle somme da rimborsare il servizio tributario procederà alle opportune verifiche nei confronti dei soggetti beneficiari, allo scopo di accertare situazioni debitorie liquide, certe ed esigibili, nei confronti dell'ente, a qualsiasi titolo dovute, in funzione dell'adozione del relativo provvedimento di sospensione, fatti salvi i casi di contenzioso in essere".
 
Rispetto al testo presentato in aula dall'assessore al bilancio Gianbattista Pera, sono stati proposti 4 emendamenti, presentati dal gruppo Pdl, di cui uno (con cui si inseriscono nel regolamento nuovi articoli relativi al richiamo allo Statuto del Contribuente, ai presupposti dell'imposta,, soggetti attivi e passivi, determinazione di aliquote e detrazioni e modalità di versamento in casi di contitolarità) approvato all'unanimità e 3 (relativi all'istituzione di un fondo per il personale finanziato con il 5 per cento delle somme riscosse a seguito di accertamenti, alla definizione dei rapporti con il contribuente ed alle procedure in casi di fallimento sono invece stati respinti, tutti con 21 voti contrari e 12 favorevoli.

(27-05-2011)